Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre - ore 11.26

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Blocco ferie personale sanitario? Prima li chiamavano eroi..."

Le opposizioni consiliari regionali contro Alisa.

"Blocco ferie personale sanitario? Prima li chiamavano eroi..."

Liguria - "Circolano insistentemente voci di una nota di Alisa che bloccherebbe le ferie al personale sanitario oltre il 31 dicembre prossimo. Se la notizia fosse confermata i Dirigenti di ALISA, e la Giunta, che avvalla tali decisioni, dovrebbero vergognarsi. Dovrebbe essere un sentimento quasi naturale, perché dopo aver commesso tutti gli errori possibili nella gestione dell’emergenza sanitaria, dopo non aver programmato nulla per far fronte ad una ripresa del virus, dopo essersi dimenticati di procedere all’assunzione del personale sanitario a tempo determinato, dopo aver chiuso a luglio reparti COVID, per poi doverli riaprire in fretta e furia in questi giorni, dopo non aver mai risposto circa le perplessità espresse per l’approvvigionamento di DPI, e, soprattutto, dopo essersi spartiti premi stratosferici per una fantomatica gestione della crisi, dopo tutto ciò, dopo tutta questa inettitudine, decidono, nella maniera più incredibile, di scaricare il peso di tutto su medici, infermieri, tecnici e OSS”. Lo afferma in una nota il capogruppo di Linea Condivisa in consiglio regionale, Gianni Pastorino.

“Tale atteggiamento – continua il Consigliere Pastorino – deve essere denunciato in tutte le sedi, sociali e politiche, perché rappresenta una mancanza di vergogna per ciò che questi dirigenti non hanno fatto per far fronte all’emergenza, e decidono quindi di spremere ancora di più, come veri e propri limoni, le lavoratrici e i lavoratori, che sono già sottoposti a condizioni professionali estreme. Se la notizia fosse confermata, saremo di fronte a un fatto gravissimo, che dimostrerebbe ancora una volta l’inadeguatezza di ALISA e di chi la dirige”.

“Prima li chiamano eroi, poi li schiacciano con le missive. Il Commissario straordinario di A.Li.Sa ha scritto alle 5 Asl liguri con richieste che non possiamo che definire assurde anche in tempo di emergenza: blocco delle ferie e dei congedi, con revoca delle autorizzazioni già concesse, compresi anche quelli inerenti alla legge 104. Qui siamo alla follia. La follia di chi non ha investito le risorse a disposizione delle Regioni e non ha assunto il personale necessario per far fronte alla seconda ondata”, dichiara il capogruppo regionale M5S Fabio Tosi. “Leggendo la lettera - prosegue -, e vedendo i disagi che via via crescono nei nostri nosocomi, si conferma quanto avevamo già detto nei giorni scorsi: quest'estate, Regione e con essa A.Li.Sa hanno bellamente dormito sotto qualche ombrellone, vanificando così gli sforzi compiuti non solo dagli italiani che si sono comportati egregiamente rinunciando alla loro libertà durante il lockdown, ma anche gli sforzi compiuti dal Governo, che ha fatto di tutto per scongiurare il ritorno delle criticità cui siamo stati sottoposti tra marzo e aprile. Dalla pandemia ad oggi, infatti, questo Governo ha assunto 34.000 persone e investito 7 miliardi nella sanità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News