Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Settembre - ore 21.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un'agricoltura sempre più rosa in Liguria

Un'agricoltura sempre più rosa in Liguria

Liguria - Riceviamo da Coldiretti Liguria

Che siano “donne col trattore” o “donne del latte”, in Liguria la presenza di titolari femminili sta crescendo e portando ottimi risultati nelle imprese agricole locali. A livello nazionale, ad oggi, una su quattro porta il fiocco rosa, mentre nella nostra regione l’incidenza sale fino al 10% di imprese agricole a conduzione femminile attive nel 2018.

Lo rende noto Coldiretti Liguria, su dati Unioncamere, in occasione della Festa delle donne, per sottolineare un panorama che mostra un numero sempre crescente di donne che decidono di aprire una propria attività. Come criterio di scelta il settore primario locale, entra tra i primi posti della classifica, un dato che mostra la dinamicità e possibilità di sviluppo del settore, dove il protagonismo femminile ha rivoluzionato l’attività, come dimostra l’impulso dato dalla loro presenza nelle attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le agritate, gli agriasili, le fattorie didattiche, i percorsi rurali di pet-therapy, gli orti didattici, ma anche nell’agricoltura a basso impatto ambientale, nel recupero delle piante e degli animali in estinzione fino nella presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica oltre che nell’agriturismo.



“Nell’attività imprenditoriale agricola– afferma la Responsabile Donne Impresa Regionale Cristina Adelmi - le donne hanno dimostrato capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità. Uno degli elementi di novità dell’ultimo periodo è che le nostre imprenditrici arrivano sempre più spesso da percorsi formativi diversi dall’agricoltura: da scienze politiche a sociologia, da giurisprudenza a economia, da scienze della comunicazione a ragioneria, dal marketing alla consulenza aziendale. Questo dimostra la grande adattabilità e voglia di sperimentare di queste donne che non temono di mettersi in gioco per portare avanti un lavoro in cui credono”.



“Le imprenditrici agricole Liguri, grazie al loro lavoro e al loro impegno - affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - rappresentano un tassello importante della nostra Organizzazione. Negli ultimi anni si sono rese protagoniste con entusiasmo in una serie di attività, fra le quali la raccolta fondi a favore dell’Ospedale Gaslini di Genova, che continuano con dedizione a portare avanti e le campagne di sensibilizzazione tra le quali al momento è attiva #EATORIGINAL, raccolta firme di Coldiretti per rendere obbligatoria l’etichettatura di tutti i prodotti acquistati. A livello locale, e non solo, sono donne determinanti per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile e sono, e saranno, sempre fondamentali per la crescita dell’economia ligure".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News