Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Occupazione in Liguria, Cgil: “Meno 25mila rispetto al secondo trimestre del 2019”

In merito ai dati Istat, Vesigna e De Silva: "Ci aspettavamo il quadro così desolante".

poi c'è la vita reale
Occupazione in Liguria, Cgil: “Meno 25mila rispetto al secondo trimestre del 2019”

Liguria - “L’occupazione nel 2° trimestre 2020 scende al punto più basso da quando ci sono le rilevazioni trimestrali (dal 1993): sono 587.922 gli occupati in Liguria con un calo di 25.081 occupati (- 4,1%), un calo dalle proporzioni mai viste prima” commenta De Silva. I dati pubblicati oggi dall’Istat sono riferiti ai mesi tra aprile e giugno 2020 e coprono il periodo più duro del lockdown “Il calo maggiore lo riscontriamo negli occupati indipendenti che perdono 17.171 unità (- 9,6%) contro un – 1,8% degli occupati dipendenti che invece ne perdono 7.909” sottolinea De Silva “Sono soprattutto i maschi a perdere occupati: infatti calano del 4,6% sul 2° trimestre 2019 (- 15.935), mentre le femmine arretrano di 9.146 occupate pari al – 3,4%”: così Marco De Silva Responsabile dell’Ufficio Economico Cgil Liguria.
“Il calo percentuale maggiore è nell’agricoltura silvicoltura e pesca con – 18,3% (- 2.450 occupati) mentre in valore assoluto lo troviamo nel settore dei servizi che perdono 13.465 (- 2,8%). Anche l’industria non è risparmiata dal trimestre peggiore di sempre, – 9.166 occupati (- 7.9%). Se ragioniamo per comparto si nota, come largamente previsto, che è il commercio – turismo a pagare il dazio occupazionale maggiore con 12.894 occupati in meno (- 8,8%) seguito dall’industria manifatturiera che perde oltre 7 mila occupati (- 8,5%) di cui ben 4.819 dipendenti. Anche le costruzioni perdono il 6,2% pari a 2.136 occupati in meno – aggiunge – Da notare invece come nelle altre attività dei servizi si riscontri un aumento di quasi 4 mila occupati dipendenti a fronte di un calo degli indipendenti di 4.554; evidentemente le attività collegate all’emergenza pandemica nei vari nodi della filiera sanitaria o ad essa collegata ha fatto da vettore per l’unico segno più del trimestre”.


“Come era prevedibile la pandemia ha avuto risvolti drammatici anche sul lavoro, sicuramente con il mancato rinnovo dei contratti a tempo determinato e forti penalizzazioni per gli stagionali – sottolinea il Segretario Generale Cgil Liguria Federico Vesigna – Le pressioni sindacali sul Governo hanno consentito di stanziare ingenti risorse sugli ammortizzatori sociali e insieme al blocco dei licenziamenti si è evitato il peggio. E’ evidente che si tratta di soluzioni dettate dall’emergenza: ora abbiamo bisogno di un salto di qualità nel confronto con il Governo rispetto alle priorità sulle quali indirizzare le risorse del Recovery Fund”.
“Il quadro è desolante e ce lo aspettavamo. Ecco perché deve essere priorità della prossima Giunta la programmazione dei fondi europei che sono gli unici strumenti per fare politica industriale nel nostro Paese. In questi ultimi cinque anni il sindacato in Liguria è stato promotore di idee che si sono concretizzate in accordi con la Regione Liguria e che hanno permesso di spendere sul territorio fondi che altrimenti sarebbero andati perduti o distribuiti senza criteri selettivi. A livello regionale, quello dei fondi europei, è uno dei temi che la prossima Giunta regionale dovrà affrontare con maggior dinamicità evitando logiche clientelari di distribuzione a pioggia delle risorse e programmare bene e per tempo le risorse che arrivano dall’Europa”, conclude Vesigna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News