Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Agosto - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fincantieri vara la settima Fremm, allestimento al Muggiano

La fregata "Federico Martinengo" è stata costruita in dieci anni di lavoro dai seicento operai dello stabilimento. Toti: "Pronti a discutere con l'azienda sulle nuove prospettive occupazionali".

Fincantieri vara la settima Fremm, allestimento al Muggiano

Liguria - Dagli stabilimenti Fincantieri di Riva Trigoso è uscita la settima delle fregate europee multimissione, la "Federico Martinengo", ultima di una commessa importante che ha impegnato i seicento lavoratori del cantiere e ha consentito al territorio di esprimere al meglio una delle sue eccellenze produttive. proseguirà le attività di allestimento nel cantiere navale militare di Muggiano, alla Spezia, e sarà consegnata nei primi mesi del 2018.

Madrina del varo è stata la signora Mina De Caro, vedova di Giuseppe Porcelli, Comandante della Fregata “Scirocco”, che perse la vita nel 1997 durante un’attività operativa condotta nell’ambito della Forza Navale NATO nel Mediterraneo. La nave è dotata di tecnologia all'avanguardia, può essere condotta con la metà dell'equipaggio che era necessario per le fregate della generazione precedente e ha un’elevata flessibilità d’impiego. Lunga 144 metri, larga 19,7 metri ha una capacità di circa 6.700 tonnellate. Può raggiungere una velocità superiore ai 27 nodi con una capacità massima di personale trasportato pari a 200 persone. Alla cerimonia sono intervenuti, fra gli altri, Gen. Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa, Amm. di squadra Valter Girardelli, Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria e Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri.

A seguito del varo, l’unità proseguirà le attività di allestimento presso il Cantiere Integrato Navale Militare a Muggiano, e sarà consegnata nei primi mesi del 2018. Il programma FREMM, che rappresenta lo stato dell’arte della difesa italiana ed europea, nasce dall'esigenza di rinnovamento della linea delle unità della Marina Militare della classe Lupo (già radiate) e Maestrale (prossime al raggiungimento del limite di vita operativo), costruite da Fincantieri negli anni Settanta. Nel corso del 2013 sono state consegnate “Carlo Bergamini” e “Virginio Fasan”, nel 2014 “Carlo Margottini”, nel 2015 “Carabiniere”, mentre nel 2016 è stata la volta di “Alpino”. Con l’esercizio dell’opzione, nell’aprile 2015, per la costruzione della nona e della decima unità, la cui consegna è prevista dopo il 2020, si è data completa attuazione al programma italiano.

L’iniziativa vede la partecipazione in qualità di prime contractor per l’Italia di Orizzonte Sistemi Navali (51% Fincantieri, 49% Finmeccanica) e per la Francia di Armaris (DCNS + Thales). Questa cooperazione ha capitalizzato l’esperienza positiva del precedente programma italo-francese “Orizzonte” che ha portato alla realizzazione di due cacciatorpediniere per la Marina italiana, l’“Andrea Doria” e il “Caio Duilio”. "Credo che Fincantieri debba aprire al più presto anche con Regione Liguria un tavolo per capire quali prospettive di occupazione possono portare questi investimenti sul territorio - ha detto il Presidente Toti in occasione della cerimonia di varo della nave - In quest'ottica Regione è pronta a ragionare con l'azienda anche per avviare corsi di formazione che incrementino questo circolo occupazionale"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Varo settima Fremm Archivio
La madrina del varo Archivio
Bono Archivio
Varo settima Fremm Archivio


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure