Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Dicembre - ore 13.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Export: il 2016 si chiude per la Liguria con una crescita del 7,7%

I dati sono stati presentati da Unioncamere.

Export: il 2016 si chiude per la Liguria con una crescita del 7,7%

Liguria - "Nel 2016 l’export nazionale ha registrato una crescita dell’1,2%, sintesi di un incremento nell’area nord-orientale (+1,8%), centrale (+2,1%) e meridionale (+8,5%), di un calo nell’area insulare (-15,0%) e di una stazionarietà in quella nordoccidentale": lo ha spiegato Uniocamere tramite una nota. "La Liguria, che rappresenta l’1,8% delle vendite nazionali all’estero, ha confermato la dinamica positiva che ha caratterizzato i trimestri precedenti, chiudendo il 2016 con una crescita pari al 7,7%, passando da 6.805 a 7.332 milioni di euro: di questi 4.043 milioni sono stati destinati verso paesi Extra-UE (il 55,1% del totale) con un aumento del 5,7%, e 3.290 milioni di euro verso l’area comunitaria (+10,3%). Tra i settori trainanti e quantitativamente più significativi all’interno delle attività manifatturiere, i cui prodotti rappresentano il 92% dell’export e che, rispetto al 2015, hanno registrato una crescita dell’8,7%, troviamo navi e imbarcazioni (+171,2%), altri prodotti chimici (+4,6%) e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (+2,7%). Per quanto concerne la dinamica dell’export ligure verso i mercati UE, in aumento del 10,3%, al primo posto troviamo la Francia verso cui sono stati venduti prodotti per un controvalore di 764 milioni di euro (+5,9%, il 15% dei quali costituito dalla vendita di prodotti chimici), e che rappresenta il 10% dell’export regionale; il secondo paese UE di destinazione è la Germania (+4,2%), con al primo posto la cessione di prodotti metallurgici come pure in Spagna (+11,9%). Tra i mercati extra-UE, in aumento del 5,7%, il volume maggiore di vendite è stato verso le Isole Marshall, sostenuto esclusivamente dalla vendita di imbarcazioni, Stati Uniti (-10,3%), il 28,1% costituito dall’esportazione di prodotti chimici, e Cina (+16,4%), caratterizzato dalla cessione di macchinari e prodotti chimici".

Province
- Genova ha contribuito alla crescita dell’export regionale registrando un aumento del 7,5%, passando da 3.893 a 4.186 milioni di euro; tale crescita in larga parte è dovuta al settore manifatturiero (+8,7%), in particolare ai mezzi di trasporto (+153,2%). Continua a crescere la vendita di prodotti alimentari e di metalli (esclusi macchine e impianti). Bene l’export verso i paesi extra-UE (+9,7%), in particolare verso le Isole Marshall e l’Oman, a cui il capoluogo ligure ha venduto principalmente imbarcazioni; a seguire gli Stati Uniti, in calo del 5,7%. Le vendite verso l’area UE aumentano del 3,5%: le prime tre destinazioni comunitarie risultano Germania (+13,4%), Francia (-7,9%) e Spagna (+19,5%). In calo l’export nell’estremo ponente (-3,1%), che passa da 418 a 405 milioni di euro, in parte per la contrazione delle vendite di prodotti alimentari (-1,6%), che costituiscono il 26% delle esportazioni provinciali. A livello di destinazione, frenano le vendite verso i paesi comunitari (-1,2%): in Francia, primo paese nella graduatoria imperiese, il valore dell’export è diminuito del 5,5%, seguono Germania (-2,5%) e Paesi Bassi (+9,2%). In maggiore contrazione l’export verso l’area extra-UE (-8,6%), nonostante siano aumentate del 25% le vendite verso gli Stati Uniti, primo mercato di sbocco; seguono Svizzera (stazionaria) e Cina, in calo del 44%. In provincia di Savona l’export ha segnato un +13,8%: le vendite sono infatti aumentate da 1.606 a 1.828 milioni di euro. I prodotti chimici si confermano la voce principale dell'export provinciale, con un incremento pari al 5%, superando la quota di 800 milioni di euro (oltre il 50% dei quali destinato ai paesi extra-UE con un incremento del 2,3% e dell’8% verso l’area comunitaria). Infine la provincia della Spezia registra una crescita complessiva dell’export pari al 2,8%: il controvalore è aumentato da 888 a 913 milioni di euro. In diminuzione le vendite verso i paesi extra-UE (-11,6%) mentre sono aumentate quelle verso i paesi comunitari (+34,3%), in particolare riferite a navi e imbarcazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure