Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Dicembre - ore 20.39

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Credito all'artigianato, alla Spezia calo superiore a media nazionale

I dati elaborati da Confartigianato Liguria evidenziano un calo deciso ma stabile a livello regionale ma la nostra provincia perde l’8,4% su 122 milioni erogati.

Credito all´artigianato, alla Spezia calo superiore a media nazionale

Liguria - Al 31 dicembre 2016 il trend del credito verso l’artigianato ligure si profila stabile, ma ancora in calo. Ed è un calo deciso, pari al 5,5%, lo stesso valore registrato a settembre 2016. A dirlo sono i dati Artigiancassa e Banca d’Italia, elaborati dall’Ufficio studi Confartigianato Liguria. Nel giro di un anno i rubinetti del credito verso le micro e piccole imprese artigiane della Liguria hanno fatto scorrere 58 milioni di euro in meno, su un totale di un miliardo e 9 milioni di euro di prestiti erogati. Un trend che rispecchia quello nazionale, caratterizzato da una decrescita ancor più marcata, -5,9% (pari a oltre 2,6 miliardi di prestiti in meno in un solo anno). Tra le altre regioni, quelle che registrano le diminuzioni più pesanti sono le Marche (-13,2%) e l’Abruzzo (-8,4%), meno accentuate in Sardegna (-1,7%) e Valle d’Aosta (-2,6%).

C’è una provincia ligure, La Spezia, tra quelle che registrano un calo superiore alla media nazionale: -8,4% su 122 milioni di euro erogati. In linea con la media regionale le altre province: Genova (476 milioni) e Savona (271 milioni), entrambe a -5%, e Imperia (140 milioni), con un -5,1%, unica provincia ligure a registrare un miglioramento rispetto a settembre 2016 (il calo era del 6%).

«Permane un segno meno nel livello dei prestiti nei confronti del nostro artigianato – dichiara Giancarlo Grasso, presidente Confartigianato Liguria – Ma il trend della nostra regione, oltre a essere leggermente migliore rispetto a quello nazionale, mostra segnali di stabilità per la prima volta in oltre un anno. Un dato importante, seppur timido, che riceve anche sostegno e una forte spinta dalle misure di credito agevolato Artigiancassa e Confart: strumenti ad hoc e interventi a misura di microimpresa, che hanno ricevuto tra l’altro un’ottima risposta dal territorio. Tutto ciò ci fa sperare in un’inversione di rotta nel breve-medio termine».

Dall’analisi dei tassi di interesse emerge anche il calo del costo del credito in Liguria, seppur ancora più alto della media nazionale. In media infatti il tasso di interesse applicato è del 4,94%, 41 punti base in meno rispetto a marzo 2015 (quinto posto in Italia). Il tasso medio nazionale è del 4,62% (32 punti base in meno rispetto alla nostra regione). Genova risulta la provincia con il tasso d’interesse medio più basso della regione, 4,74%, in calo di 8 punti base rispetto a dicembre 2015. All’opposto, Imperia si distingue per il credito più costoso, con un tasso del 6,05% (e una variazione di 135 punti base sul 2015). La Spezia e Savona si posizionano nella media regionale, rispettivamente con un tasso del 5,15% (-143 p.b.) e del 4,98% (-59 p.b.).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure