Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 27 Novembre - ore 21.02

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Credit Agricole: il risultato netto è pari a 551 milioni di euro

Incremento dei finanziamenti a famiglie e imprese (+8% vs dic-19), dello stock di raccolta diretta (+7% vs dic-19) e del risparmio gestito.

i nove mesi dell'anno in corso
Credit Agricole: il risultato netto è pari a 551 milioni di euro

Liguria - Sono stati resi noti oggi i risultati al 30 settembre 2020 del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che consolidano la capacità di produrre risultati positivi in maniera costante grazie a un modello di business equilibrato e diversificato, in un contesto di mercato che risente del rallentamento dell’attività economica condizionata dall’emergenza sanitaria del Covid19.

Crédit Agricole Italia ha conseguito nei primi nove mesi del 2020 un utile netto pari a 169 milioni di euro (-29% a/a), dato che include rettifiche straordinarie su crediti a fronte della crisi Covid-19. Il risultato sarebbe pari a circa 200 milioni, escludendo il contributo al Fondo di Risoluzione (FRU) e gli oneri straordinari sostenuti per la gestione dell’emergenza sanitaria.
Sono stati messi a disposizione 11,6 miliardi a quasi 105 mila clienti tra moratorie, prestiti e finanziamenti garantiti dallo Stato, di cui circa 2 miliardi già erogati. Nei primi nove mesi dell’anno, il Gruppo ha inoltre concesso oltre 37.000 prestiti relativi al DL Liquidità, di cui l’89% con importo fino a 30 mila euro, e proseguito il protocollo di collaborazione con SACE “Garanzia Italia”, volto a sostenere la ripresa del comparto produttivo. Il terzo trimestre evidenzia lo slancio dell’attività commerciale avviato nel mese di giugno, con produzione mensile tornata ai livelli pre-crisi. In particolare, l’andamento dei nuovi prestiti per acquisto abitazione riflette il ritorno ad una produttività ante-Covid con il mese di settembre in crescita rispetto al 2019 (+7% a/a) e con un trimestre globalmente stabile rispetto all’anno precedente. Positivo anche l’andamento del comparto bancassurance con produzione di nuove polizze danni che, nel mese di settembre, registra un aumento del 12% rispetto a settembre 2019. La spinta commerciale si riflette sulla crescita dei volumi: rispetto a dicembre 2019 lo stock degli impieghi aumenta del +8%, la raccolta diretta del +7% e il risparmio gestito del +2%1 con collocamenti di risparmio gestito che, nel mese di settembre, registrano la seconda miglior performance da inizio anno.

La ripartenza dell’attività commerciale si accompagna ad una ripresa della redditività, con ricavi che nel terzo trimestre tornano ai livelli dell’anno precedente e con il mese di settembre che registra un aumento del 5% rispetto allo stesso mese del 2019, trainati in particolar modo dalle commissioni di Wealth Management. Prosegue il contenimento degli oneri grazie alle azioni di efficientamento e razionalizzazione. I costi operativi ordinari, escludendo il contributo ai fondi sistemici ed i costi straordinari legati all’emergenza Coronavirus, registrano un calo del 3,0% a/a nonostante ammortamenti in aumento a seguito della crescita degli investimenti a supporto del business.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News