Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Luglio - ore 18.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cassa in deroga, la Regione lancia un anticipo di 3 milioni di euro

Toti contro il governo: "Ricorrere a uno strumento ordinario in un momento straordinario ha creato un intasamento all'interno degli uffici Inps oberati anche dalle richieste di altre tipologie di contributi".

Ma ne servirebbero 50 milioni

Liguria - I ritardi nei pagamenti delle casse integrazione in deroga per l'enorme platea di lavoratori che sono rimasti senza lavoro a causa dell'emergenza coronavirus rimangono uno dei settori di scontro tra Stato e Regioni. L'esecutivo nei giorni scorsi indicava nella lentezza delle Regioni il motivo di un'attesa che ha ormai raggiunto il mese da quanto è stato fatto l'invio della prima tranche, oggi dalla Liguria arriva una risposta che oltre alle parole contempla i fatti. Ma che, in fin dei conti, non risolve il problema per la stragrande maggioranza dei dipendenti in attesa di risposte. E ai quali non resta che sperare che la situazione si sblocchi a livello nazionale.

"Regione Liguria - ha spiegato nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta dopo la riunione odierna della giunta ligure - ha processato tutte le pratiche avanzate di richiesta della cassa integrazione in deroga inviate dalle aziende. Ringrazio gli uffici che hanno lavorato anche nei giorni di ponte. Rimane il fatto che ricorrere a uno strumento ordinario in un momento straordinario ha creato un intasamento all'interno degli uffici Inps oberati anche dalle richieste di altre tipologie di contributi, e questo non consente di espletare in tempi ragionevoli il pagamento degli ammortizzatori sociali. Era stato detto consigliato al governo di fare altrimenti, ma la risposta è stata supponente: ora non scarichino le responsabilità delle loro scelte sul sistema regionale. Ma siccome ci piace risolvere i problemi, abbiamo deciso tramite Filse di mettere a disposizione un anticipo a tasso zero per i lavoratori liguri".

Più nel dettaglio è andato l'assessore alle Politiche del lavoro, Gianni Berrino: "Non abbiamo indietro nessuna pratica. So che le sedi regionali di Inps, con le quali sono in contatto costante, stanno facendo un lavoro enorme. Ma l'intasamento causato dalle scelte del governo ha portato al risultato che, a ieri, solo per il 23 per cento delle richieste liguri era stato decretato il pagamento. Abbiamo ritenuto necessario incrementare questo dato e per questo abbiamo deliberato una variazione di bilancio che ci consente di stanziare un importo di un milione e mezzo di euro che, con il moltiplicatore del sistema bancario, sale a 3 milioni di euro a disposizione di coloro che non hanno ancora ricevuto la cassa integrazione in deroga. Il ritiro potrà avvenire direttamente da parte del lavoratore presso lo sportello bancario e se il dipendente non ha un conto corrente ne sarà aperto uno a costo zero. L'anticipo è garantito totalmente dalla Regione Liguria e dall'inizio della prossima settimana l'elenco delle banche aderenti all'iniziativa sarà pubblicato sul sito di Filse. La procedura per i lavoratori sarà molto semplice: a fronte della presentazione della lettera con la dichiarazione del datore di lavoro che certifica l'importo richiesto di cassa integrazione, la banca verserà l'anticipo".

Rispondendo alle domande poste dalla stampa presente all'interno della Sala della Trasparenza di Piazza De Ferrari, Berrino ha spiegato che per esaudire tutte le richieste rimaste al momento inevase in Liguria "servirebbero 50 milioni di euro. Nessuna Regione ha una disponibilità finanziaria del genere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News