Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 01 Ottobre - ore 09.05

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Necessario lo stato di calamità per agriturismi, pesca e florovivaismo"

Coldiretti scrive alla Regione
“Necessario lo stato di calamità per agriturismi, pesca e florovivaismo"

Liguria - Dal florovivaismo dall’agriturismo fino alla pesca: con il perdurare della situazione di blocco dei mercati interno ed estero, occorre riconoscere lo stato di calamità per questi tre importanti settori dell’economia ligure, duramente colpiti dall’emergenza sanitaria in corso, e cercare di avviare, nel più breve tempo possibile, misure adeguate per tutti i comparti agricoli in modo da dare liquidità alle imprese in difficoltà. Oltre al cosiddetto “Piano Marshall” presentato da Coldiretti per tutti i comparti, sempre la nostra Organizzazione sta inoltre lavorando per far riconoscere a questi tre settori ulteriori misure in quanto grandi danneggiati.

È quanto afferma Coldiretti Liguria a seguito dell’invio anche alla Regione di una nota contenente la richiesta tempestiva di intervento a ristoro del comparto agricolo e della pesca. Il buon funzionamento delle filiere produttive riveste, allo stato attuale, una valenza significativa sia dal punto di vista economico sia sociale. I blocchi dei mercati, le disdette degli ordini, la chiusura di bar ristoranti, mense scolastiche ecc… hanno di fatto compromesso notevolmente le vendite di prodotti Made in Liguria, mentre non va meglio per le attività che rientrano tra quelle che integrano la produzione, meglio note come "attività connesse", l'agriturismo e l’ittiturismo in primis, ma non solo.

Se con il recente Decreto Legge 17 marzo 2020, l’epidemia in atto è stata riconosciuta come evento eccezionale e di grave turbamento per l’economia, occorre evidenziare la necessità di interventi altrettanto straordinari per non mandare in crisi l’economia locale.



“Serve ora più che mai – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa - un diverso approccio e “strategia di intervento” in quanto i comparti agricolo ed ittico locale, stanno subendo, forse più di altri ,gli effetti negativi delle inevitabili, ma giuste, misure restrittive e di contenimento, che hanno comportato un sostanziale blocco della relativa operatività e del mercato di riferimento. Sotto questo punto di vista l’attenzione è necessario venga rivolta specialmente verso il settore agrituristico e quello della pesca e acquacoltura; due tasselli di primaria importanza nell’ambito del tessuto economico e dell’offerta turistica della nostra Regione. Allo stesso modo per le perdite subite dal settore florovivaistico è indispensabile far uscire le imprese da questa crisi senza precedenti e pertanto, per questi tre settori, al di là delle altre misure già richieste, Coldiretti a livello nazionale sta lavorando alacremente per far si che abbiano interventi specifici in quanto grandi danneggiati. Riteniamo sia essenziale, nell’immediato, definire specifiche e straordinarie modalità di intervento che possano permettere di attivare sovvenzioni dirette, forme e strumenti di accesso al credito dedicati e misure di tutela che possano permettere di creare le condizioni per una continuità nel tempo della rispettiva attività. Per questo abbiamo chiesto anche alla Regione che venga riconosciuto e dichiarato lo stato di calamità per tutti e tre i settori, così da poter permettere l’attivazione, anche, del fondo di solidarietà nazionale.Parallelamente rileviamo come risulti essenziale mantenere elevato il grado di attenzione sull’andamento e le dinamiche economiche e commerciali di settori quali quello ortofrutticolo, olivicolo, vitivinicolo e zootecnico da carne e da latte, affinché possano essere adottate le adeguate misure in termini di sostenibilità e continuità operativa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News