Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 11.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cinque arresti e 77 chili di cocaina purissima sequestrati

Interessante il sistema utilizzato, il cosiddetto rip-off, per arrivare al carico. Dentro il container oltre ai sessantasei panetti, anche hashish, quattro auto, denaro e strumenti di tecnologia.

Cinque arresti e 77 chili di cocaina purissima sequestrati

Liguria - Una maxi operazione antidroga è stata portata a termine da militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Genova culminata con il sequestro di oltre 77 chilogrammi di cocaina purissima rinvenuta all’interno di un container imbarcato su una nave mercantile attraccata presso lo scalo portuale ligure. L’operazione denominata “Rebuffo” rappresenta l’epilogo della complessa attività investigativa svolta dal Nucleo di Polizia Tributaria – G.I.C.O – Sezione G.O.A. che ha permesso di accertare che alcuni operatori portuali si adoperavano per recuperare partite di cocaina occultate all’interno di container provenienti dal Sud America, attraverso cargoship, in arrivo negli scali portuali liguri. I 66 panetti di cocaina erano posti all’interno di due borsoni nascosti in un container caricato in Sud America, destinato documentalmente in Italia in modo da poter essere agevolmente prelevati dai trafficanti durante la sosta delle merci nell’area portuale.

Il sistema utilizzato è stato quello del cosiddetto rip-off, basato sulla esfiltrazione della sostanza stupefacente attraverso l’ausilio di operatori portuali che sfruttando le mansioni esercitate all’interno degli scali portuali, effettuano, dietro precise disposizioni, l’apertura dei container d’interesse nonché il prelievo del carico illecito. La droga avrebbe fruttato, se messa in commercio, oltre 3 milioni di euro. Nel corso delle operazioni di perquisizione sono stati sequestrati, inoltre, grammi 96,07 di hashish, 1.580 euro in contanti, 4 autovetture, un personal computer e 18 telefoni cellulari. I soggetti tratti in arresto, due cittadini albanesi e tre italiani, sono stati tradotti presso il carcere di Genova per il reato di acquisto ed importazione di stupefacenti (art. 73 del D.P.R. 309/90 – T.U. Stupefacenti) con le aggravanti della transnazionalità (art. 4 L. 146/2006), della ingente quantità e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’operazione svolta testimonia la delicatezza del Porto di Genova che, come è normale per la funzione che svolge, rappresenta una porta aperta verso il mondo, dalla quale i malintenzionati che ne vogliono approfittare debbono passare, puntando su alcuni operatori portuali criminali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News