Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 21.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Allerta gialla confermata, nello Spezzino durerà di più

arpal comunica
Allerta gialla confermata, nello Spezzino durerà di più

Liguria - Confermata l'allerta meteo-gialla per piogge diffuse su tutta la Liguria ma con una diversa scansione oraria: sul ponente, Val Bormida, entroterra savonese e Valle Stura terminerà alle 21, sulla parte centrale della regione e l'entroterra di levante a mezzanotte, mentre si soffermerà di più sullo Spezzino: qui l’allerta termina alle 24 per i bacini piccoli e medi, alle 2.00 di domani martedì 3 marzo per i bacini grandi. Neve prevista a ponente ma con chiusura anticipata alle 21.

La situazione. Dal primo mattino precipitazioni interessano un po’ tutta la regione con intensità generalmente tra il debole e il moderato. Al momento (dati aggiornati alle 11.30) le massime cumulate orarie si registrano nell’entroterra imperiese (27.8 a Ceriana, 27.6 ad Airole, 25.6 a Montalto Ligure). Da segnalare anche i 23.2 a Genova Pegli (dove tra le 8.20 e le 8.35 sono caduti 9.6 millimetri in 5 minuti e 15.8 in 15 minuti). Dalla mezzanotte si segnalano 50.6 ad Airole (Imperia), 49.6 millimetri a Testico (Imperia), 47.4. a Colla Rossa (Ventimiglia, Imperia). Da segnalare anche 44.6 a Isoverde (Campomorone, Genova), 44.2 a Monte Pennello (Genova). I fenomeni proseguiranno per gran parte della giornata e, nel pomeriggio, un calo termico potrebbe provocare precipitazioni a carattere nevoso nelle zone interne del centro Ponente. I venti meridionali, già forti con raffiche di burrasca (123.5 km/h a Tanadorso-Ronco Scrivia, 1257.7 a Fontana Fresca-Sori mentre a Genova Punta Vagno ha raggiunto 90.7 km/h) ruoteranno nel pomeriggio dai quadranti settentrionali in particolare sul centro Ponente della regione mentre, dopo un temporaneo calo del moto ondoso, dal pomeriggio saranno possibili mareggiate di libeccio su tutta le coste . I fenomeni si attenueranno progressivamente dalla serata mentre un ingresso di aria più fredda potrà provocare, tra la notte e le prime ore del mattino di domani, martedì, fenomeni nevosi nelle zone interne del Levante, in particolare nelle vallate al confine con l’Emilia Romagna. Sempre domani ancora mareggiate intense sul Levante della regione.

E domani? Nelle prime ore residue deboli precipitazioni a levante, a carattere nevoso al di sopra degli 800-1000 metri. Venti forti settentrionali fino al mattino con raffiche fino a 60-70 km/h specie sui crinali e agli sbocchi delle valli, temporanea attenuazione nel pomeriggio. Mare agitato o localmente molto agitato nelle prime ore per onda lunga da Sud-Ovest (periodo 10-11 secondi) con mareggiate diffuse, anche intense su C. Moto ondoso in graduale scaduta dalla mattinata a partire da Ponente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News