Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 21.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Toti sul nuovo dpcm: "Liguria verso inserimento fascia media di rischio"

arrivano nuove restrizioni
Toti sul nuovo dpcm: "Liguria verso inserimento fascia media di rischio"

Liguria - “Non so dire in quale fascia della classificazione di rischio sarà la regione Liguria. Per Rt dovremmo essere nella fascia media, per il resto ci confronteremo con il CTS”. Così Giovanni Toti annuncia la chiusura del tavolo tra governo e regioni. Stasera Conte presenterà il nuovo dpcm, già anticipato nei suoi contenuti base. Le misure di contenimento del virus saranno modulate su base regionale. Le aree più complicate saranno individuate analizzando l'incidenza – il famoso valore Rt – e una tabella di rischio composta da 21 indicatori.
Tre le fasce, con misure diverse che vanno “dalle più blande, quelle sostanzialmente in vigore oggi, più un coprifuoco dalle 22 alle 6 di mattina. Quelle medie comprendono la chiusura a pranzo di ristoranti e bar. In fine il rischio alto che prevedere di chiudere tutto il commercio al dettaglio, tranne quello già escluso durante il lockdown, e gli artigiani per la cura alle persone”. La Liguria potrebbe quindi vedere un inasprirsi delle limitazioni già da domani: “Dovremmo essere nella fascia media, ma non escludo nulla in questo momento – dice Toti -. In Liguria Rt attorno a 1.3, difficoltà ospedaliera sì, aggravamento della situazione no. La crescita è ormai stabile da qualche giorno”. A questo proposito, il governatore annuncerà poi la possibilità di “nuove strutture tra la Spezia e Genova per ulteriori cento posti letto”.

Toti definisce il confronto con il governo “movimentato”. “La prima richiesta delle regioni è che la classificazione avvenga in contraddittorio con il CTS. Vogliamo che i nostri tecnici partecipino alla valutazione che assegna la classe di rischio”. E ancora. “Tenere aperto l'mpianto produttivo e didattico del Paese – solo le superiori andrebbero in dad - e chiudere ristoranti e bar riteniamo crei qualche difficoltà per i lavoratori che dovranno recarsi sul posto di lavoro e per chi porta i figli a scuola. Si chiude tutta la somministrazione di vivande, quindi centinaia di persone si troveranno a mangiare solamente in autogrill o portandosi il cibo da casa. Un impianto che ha lasciato le regioni abbastanza perplesse”.
Sulla situazione ligure. “La curva dei positivi è stabile, meno ripida di quelle che ci saremmo aspettati qualche giorno fa. Segno che le misure applicate, alla Spezia prima e in tutta la regione poi, ci dà qualche flebile risultato. Oggi solo 21 ricoverato in ospedale, anche in questo caso una curva che non sale in maniera esponenziale come i contagi. Un paziente in più in terapia intensiva su base regionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News