Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 06 Luglio - ore 12.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tasso di tamponi positivi, la Liguria cede il "primato"

La Lombardia ritorna a essere la regione con la percentuale più elevata di tamponi diagnostici positivi. I dati elaborati da Luca Fusaro.

Seconda anche per incidenza

Liguria - I dati sull'emergenza coronavirus sono stati una costante di questi mesi e con ogni probabilità continueranno a scandire le giornate degli italiani e non solo anche nel prossimo futuro. La quotidiana sequenza di numeri relativi a contagi e decessi ha lentamente lasciato posto alle analisi degli esperti sull'incidenza e sulla percentuale dei nuovi contagi, sino a lasciare spazio alle informazioni relative ai tamponi.

Tra le voci più autorevoli si è distinta la Fondazione Gimbe, ente autonomo presieduto da Nino Cartabellotta che ha guadagnato la ribalta nazionale e l'attenzione della stampa di tutta Italia, nazionale e locale, raccontando in maniera semplice e diretta come si stessero comportando le diverse Regioni nell'affrontare le varie fasi dell'emergenza. I dati di partenza sono sempre stati quelli provenienti dalla Protezione civile, incrociati con quelli di Istat.

In una delle ultime rilevazioni Gimbe calcolava che tra il 18 maggio e il 3 giugno la Liguria era la Regione con il maggior tasso di tamponi diagnostici positivi pari al 4,3% contro una media nazionale di 1,48% (leggi qui).
Spostando l'attenzione agli ultimi giorni, mantenendo una finestra temporale di due settimane, Luca Fusaro, dottore magistrale in Economia applicata che collabora con alcune testate giornalistiche, ha scattato una nuova istantanea che riguarda la percentuale dei tamponi diagnostici positivi, ma anche i tamponi diagnostici ogni 100mila abitanti e l'incidenza dei casi di coronavirus.
Ebbene nel periodo compreso tra il 25 maggio e il 10 giugno la Liguria ha ceduto la posizione del peggior tasso di tamponi diagnostici positivi alla Lombardia che "vanta" un 3,36%, mentre la Liguria segue con il 2,92%. Al terzo posto (o terzultimo, a seconda dei punti di vista) il Piemonte con un tasso dell'1,92%.
Per quanto riguarda il numero di tamponi diagnostici ogni 100mila abitanti la Liguria si piazza appena al di sotto della media nazionale (819) con un dato di 788 tamponi diagnostici ogni 100mila abitanti. Segue la Calabria con 763. Al top c'è il Friuli Venezia Giulia con 1.397, mentre all'ultimo posto si trova la Puglia con 493.
Per quanto riguarda l'incidenza dei nuovi casi ogni 100mila abitanti la Liguria si riappropria del secondo posto con un dato pari a 23, mentre la Lombardia mantiene la prima piazza con 34. Ancora una volta a completare il terzetto delle tre Regioni peggiori c'è il Piemonte, con 16.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News