Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre - ore 22.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sanità, Uil Liguria: "Regione si esprima senza indugio per adesione a Mes"

Intervento di Alfonso Pittaluga, segretario regionale confederale Uil Liguria.

Sanità, Uil Liguria: "Regione si esprima senza indugio per adesione a Mes"

Liguria - Dopo gli incontri con l'assessore regionale alla sanità Sonia Viale, per verificare le reciproche posizioni sui temi sociosanitari, Uil Liguria, Uil Pensionati Liguria e Uil Fpl Genova e Liguria constatano che gli incontri si sono svolti in periodo elettorale e, quindi, in una fase di ordinaria amministrazione. La formalizzazione di quanto eventualmente discusso e condiviso, ben difficilmente potrebbe realizzarsi.
Abbiamo posto sul tavolo due questioni di merito da affrontare e risolvere:
- La legislatura 2015-2020 ha visto la mancanza di un serio ed efficace sistema di relazioni sindacali tra Regione e organizzazioni sindacali confederali. Tale scelta è sembrata stridere rispetto all'avvio della legislatura che almeno a parole nel "libro bianco della sanità” parlava esplicitamente di "condivisione responsabile" (pagina 7) individuando negli attori di tale condivisone anche il sindacato. Ci pare davvero che di condivisione o meglio dire di contrattazione si sia fatto molto poco. La responsabilità che pratichiamo quotidianamente ci induce a puntualizzare che occorre un Protocollo di relazioni sindacali che identifichi soggetti, forme e modi di un moderno confronto strutturato, a nostro avviso utile per le stesse istituzioni o le loro diramazioni operative (Alisa).
- Le condizioni del finanziamento ordinario del settore socio sanitario regionale attraversano un momento di incertezza e difficoltà anche e non solo per le conseguenze della crisi economica generata a seguito dell'attuale fase pandemica. Siamo fortemente preoccupati per l'effettiva sostenibilità del bilancio regionale ed in particolare per la tenuta del servizio sanitario regionale.La prevedibile caduta del livello del Pil nazionale e regionale produrrà una contrazione delle disponibilità finanziarie che la Regione attinge direttamente dalle imposte o che lo Stato centrale ripartisce a livello nazionale. Peraltro la pandemia tutt'ora in corso necessita di risorse finanziarie aggiuntive che vanno strutturate nel tempo. In particolare la Uil ritiene indispensabile e indifferibile rivedere il modello ligure degli accreditamenti per le Rsa , a partire dal rispetto della recente sottoscrizione del contratto dalla sanità privata scaduto da ben 14 anni; così come riteniamo si debba garantire all’utenza ospitata nelle Rsa l’adeguata assistenza e prevedere forme di sostegno ai lavoratori che dovessero essere interessati dagli effetti del calo della domanda di assistenza presso le strutture citate. Uil Liguria, Uil Pensionati Liguria e Uil Fpl Genova e Liguria ritengono indispensabile l'adesione al meccanismo europeo di stabilità, il MES, e chiedono che la Regione Liguria si esprima senza indugio in sede di Conferenza delle Regioni verso il Governo Nazionale affinché non si perda questa irrinunciabile opportunità.

Alfonso Pittaluga, segretario regionale confederale Uil Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News