Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Febbraio - ore 18.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

San Valentino, tutti i consigli floreali per dire 'ti amo'

Tra ranuncoli, margherite, papaveri, mimosa e molto altro, ampia la scelta dei fiori Made in Liguria per stupire la persona amata.

IDEE
San Valentino, tutti i consigli floreali per dire 'ti amo'

Liguria - Che sia con un colorato bouquet o con una piantina in vaso, dimostrare i propri sentimenti con un fiore è più facile in Liguria, dove per la festa degli innamorati gettonatissimi sono i regali floreali “parlanti”, con le rose rosse che esprimono passione, le margherite bianche utilizzate per richiamare l’amore puro, la mimosa simbolo di femminilità e ancora il papavero, fiore legato alla figura di Demetra (dei dei campi e dei raccolti), simbolo di consolazione.
Il significato e le origini di questa festa sono tutt’altro che banali e scontati, conferma Coldiretti: dal momento che affonda le proprie radici in antichi riti romani propiziatori della fecondità e della rinascita primaverile, poi associati in epoca cristiana alle leggende legate alla vita di San Valentino, ritenuto protettore dei matrimoni e dell’armonia fra gli innamorati. Quindi, anche il regalo alla persona amata, non può essere da meno, ma regole ben precise stanno dietro il linguaggio dei fiori, e per evitare imperdonabili gaffe è meglio rivolgersi agli esperti del settore, che sapranno fare strada tra il tripudio di colori e significati dei fiori Made in Liguria. Per chi si imbatte nel classico mazzo di rose deve assicurarsi che sia sempre composto da un numero dispari di fiori mentre per il colore deve scegliere rosso per passione ardente, bianco per l’amore puro e spirituale, mentre il color corallo per rivelare il desiderio. Da evitare invece la rosa gialla, comunemente simbolo di gelosia e invidia. Non ci sono, poi, solo le rose come fiori degli innamorati e i liguri più originali possono scegliere il ranuncolo, che simboleggia bellezza malinconica, le margherite che indicano il sentimento puro, le primule che rispecchino la rinascita e la giovinezza, e, per chi vuol far presente che si sente trascurato, perfette sono le anemoni. Ma anche le fronde ornamentali hanno un loro significato nascosto: la mimosa, che quest’anno ha anticipato di molto la sua fioritura, è simbolo di estrema femminilità, mentre la ginestra, che nella varietà bianca assomiglia al velo da sposa, indica l’amore casto e puro. Questi e molti altri sono i fiori che nella nostra regione si possono scegliere grazie al lavoro delle aziende floricole che hanno, nel tempo, conservato questa tradizione facendosi largo sul mercato moderno, sbaragliando la concorrenza soprattutto estera per la qualità delle produzioni. Il settore florovivaistico ligure è quindi un comparto fondamentale della nostra economia, che si concentra per il 95% tra le province di Imperia e Savona, e che ad oggi conta 3.200 aziende di fiori e piante ornamentali in provincia di Imperia e circa mille nella provincia di Savona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News