Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 11.07

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Sabato il Liguria Pride, Alba Parietti sarà madrina

Sabato il Liguria Pride, Alba Parietti sarà madrina

Liguria - Sabato 1° luglio è in programma a Genova il Liguria Pride. I partecipanti partiranno intorno alle 17 da via San Benedetto (adiacenze Palazzo del Principe) e percorreranno via Balbi, piazza della Nunziata, piazza Portello, piazza Corvetto, via XII Ottobre e via XX Settembre. L’arrivo in piazza De Ferrari è previsto intorno alle 19. Madrina del Liguria Pride è Alba Parietti. Lo scorso anno è stata madrina del Torino Pride, perché torinese di nascita è rimasta legata alla sua città, ma questo anno “ha risposto positivamente all'invito della Comunità di San Benedetto al Porto, verso la quale prova un legame speciale. Dice infatti di considerare Don Gallo un suo secondo padre, un padre spirituale, unica persona che nella conoscenza diretta non l'ha mai delusa”. Inoltre ritiene sia importante essere al Pride “perché è una festa, una festa dei diritti - ha spiegato - non solo diritti lgbt, ma di tutte le persone; perché esistono discriminazioni verso fasce sociali emarginate, bambini e bambine vittime di bullismo, discriminazioni sul lavoro specialmente per le persone trans". “Di Don Gallo ricorda una storia che lui raccontava spesso, di una trans che per essere accettata sul posto di lavoro, era architetto, era costretta a vestirsi da uomo e per essere se stessa ha dovuto lasciare l'attività”.

Evento
- “Le elezioni si sono concluse e ci lasciano tante emozioni contrastanti, dentro noi stesse/i oltre che tra noi: proviamo ad esprimerle ed ascoltarle uscendo di casa, fuori dal mondo virtuale dei social, scendendo nella piazza accogliente del Pride, perché si possano trasformare in energia positiva, in testimonianza di valori e progettualità, in forza di cambiamento nel segno della giustizia, dell’eguaglianza, della convivenza pacifica delle differenze – ha affermato il Coordinamento Liguria Rainbow - Con i modi, gli slogan ed i linguaggi di questa campagna elettorale si sono sdoganati gli umori viscerali della crisi, che covavano tra le ceneri di un tessuto sociale frammentato, minacciato dalla continua perdita di diritti, welfare, lavoro che è anche perdita di senso e identità. Occorre cercare di capire come agire senza indulgere in reazioni distruttive. Per questo rivolgiamo un appello a mostrare in strada, il primo luglio, la Genova della solidarietà, dei diritti, dell’accoglienza; la Genova che non ha paura, che costruisce reti tra persone e semina la cultura del rispetto delle differenze. Non intendiamo lasciare soli nessuna giovane lesbica, nessun giovane gay, nessun genitore, nessuna famiglia, nessuna ragazza, nessuna/nessun migrante, oggi più che mai esposti all'arbitrio dell'odio omofobo, misogino e razzista che rischia di non trovare argini nella amministrazione che tra poco si insedierà a Tursi. A conclusione della manifestazione, testimoni di eccezione avranno parola assieme ai personaggi che animano lo striscione di apertura, il viceconsole della ambasciata degli Stati Uniti d'America, Rami Shakra, e Alba Parietti, a dimostrazione che il cambiamento attraversa tanti mondi e piani diversi ma uniti dal riconoscimento semplice che i diritti sono indivisibili e appartengono a tutta l'umanità. La parata del Pride terminerà con una grande festa sotto il Tendone all'Expò, una festa di corpi, generi e identità capaci di stare insieme, fuori da ghetti immaginari e reali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure