Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 22.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rinnovata l'intesa tra Arpal e Capitaneria

Rinnovata l'intesa tra Arpal e Capitaneria

Liguria - Oggi, giovedì 22 marzo, alla presenza dell’Ammiraglio ispettore della Capitaneria di porto di Genova Nicola Carlone e del Direttore generale Arpal Carlo Emanuele Pepe, è stata rinnovata la convenzione quadro fra l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure e la Direzione marittima della Liguria della Capitaneria; due fra i principali soggetti pubblici che - per propria mission - operano sul nostro mare. Monitoraggio della qualità delle acque marino-costiere, della balneazione, controlli ambientali connessi ad operazioni di bonifica o dragaggi, attività di formazione comune, informazioni meteo aggiornate, supporto della modellistica: sono questi i principali temi dell’accordo che assicurerà la collaborazione fra Arpal e Capitaneria di Porto per altri tre anni, fino a tutto il 2020.
Mediamente negli ultimi tre anni sono state oltre 110 le uscite congiunte su tutto il Mar Ligure per i controlli della balneazione, a cui bisogna aggiungere le altre attività di controllo sopra e sotto la superficie dell’acqua (sia con i sub che con i Rov, i veicoli operativi pilotati da remoto), le esercitazioni anti inquinamento, le riunioni operative sui tavoli più disparati, gli interventi nelle manifestazioni divulgative e, per la prima volta in Italia, il monitoraggio a camino delle emissioni dei traghetti, un controllo sperimentale mai realizzato prima.
Al termine dell’evento l’Ammiraglio Carlone ha voluto sottolineare come la firma della convenzione “rappresenti non solo un segno di continuità nell’efficace collaborazione maturata negli anni tra le due Amministrazioni, ma anche un momento di concreto rafforzamento di quel reciproco supporto – operativo per la parte di Guardia costiera, scientifico per i tecnici di Arpal – che costituisce un modello virtuoso, sul panorama nazionale, per la migliore difesa dell’ambiente marino e costiero, nonché servizio di tutela del cittadino”.
In sintonia Carlo Emanuele Pepe: “La firma di oggi – ha commentato il direttore generale di Arpal - assume un valore ancora più importante che in passato: se infatti la Guardia costiera è riconosciuta a livello italiano come l’autorità a presidio di tutte le attività marittime connesse alla fruizione del mare, nella più ampia accezione del termine, solo dall’anno scorso la nostra Agenzia fa parte di un Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente creato con la legge 132 del 2016. La Capitaneria di Porto di Genova ha un peso ben preciso nel panorama italiano, e sarei ben contento se, fra tre anni, si potesse arrivare a una simile convenzione con tutto Snpa, a partire proprio dall’esperienza ligure, una regione in cui i diversi enti collaborano a
stretto contatto per ottimizzare le risorse e i servizi resi alla comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News