Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 22.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Medico come vocazione, ma bisogna studiare. E soprattutto passare il test d'ingresso

verso l'università
Medico come vocazione, ma bisogna studiare. E soprattutto passare il test d'ingresso

Liguria - Aspiranti medici, sappiate che se mai riuscirete ad indossare il candido camice, dovrete innanzitutto passare i test per l’accesso alla facoltà di Medicina. Si tratta di due prove messe a disposizioni dal Ministero: una è quello in lingua italiana, fissata al 4 settembre 2018, mentre l’altra si svolge in lingua inglese ed è conosciuto come test IMAT (International Medical Admission Test), in programma il 13 settembre. Manca ancora il bando 2018, in uscita non prima di luglio, importantissimo perché contiene molte informazioni importanti e utili per tutti i candidati. All'interno ci sono tutte le informazioni riguardanti l’iscrizione al test, la registrazione al portale Universitaly, i dati relativi al pagamento del bollettino, ma soprattutto gli argomenti che saranno oggetto della verifica: ad esempio ci sarà scritto come saranno suddivise numericamente le varie domande del test e pure i posti disponibili per quest’anno.

L'anno scorso la prova consisteva in quaranta domande a risposta multipla da svolgere in 100 minuti, di cui due quesiti di cultura generale, venti quesiti di ragionamento logico, diciotto quesiti di biologia, dodici quesiti di chimica, otto quesiti di fisica e matematica. Nel 2017 i posti sono stati circa 9000 complessivi in tutto il paese, per circa 60mila iscritti al test. Così come il test d’ingresso, anche la graduatoria sarà nazionale. Ciò comporta che gli studenti che risulteranno idonei (ovvero acquisiranno almeno 20 punti), secondo graduatoria, saranno assegnati o prenotati nelle strutture di tutta Italia, secondo le preferenze scelte al momento dell'iscrizione. Ogni candidato, infatti, indica in quella sede la prima scelta, fino all’ultima destinazione in cui vorrebbe andare, senza limite di numero. Nel bando verrà inoltre precisato il criterio di valutazione che si userà per arrivare poi alla graduatoria finale, fino all’anno scorso prevedeva questo sistema di punteggio: - 1,5 punti per ogni risposta esatta; - meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata; - 0 punti per ogni risposta non data.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News