Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Settembre - ore 22.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Divieti di balneazione e controlli, cosa cambia in Liguria

La classificazione delle acque in base ai controlli avviati il primo aprile: da scarse a eccellenti, ecco tutte le località balneari della regione.

Prima o poi inizierà l'estate
Divieti di balneazione e controlli, cosa cambia in Liguria

Liguria - Si parte il primo maggio, si finisce il 30 settembre. Sono le date ufficiali della stagione balneare 2018, diffuse dalla Regione Liguria in occasione dell’annuncio dell’avvio dei controlli da parte di Arpal, partiti lo scorso 1° aprile.

Quest’anno la Regione ha deciso di inserire alcune novità rispetto al 2017, partendo proprio dai campionamenti: il calendario, stilato da Arpal, non verrà più comunicato ai Comuni, ma direttamente ed esclusivamente al Ministero della Salute, e alcuni punti verranno monitorati con maggiore attenzione anche sulla base dei risultati dei campionamenti effettuati nel periodo che va dal 2014 al 2017. Qualche novità anche dal punto di vista delle zone di monitoraggio: per quanto riguarda Genova, il punto “Boccadasse Motonautica” si sposta il punto di campionamento, rinominato “Boccadasse”, e viene corretto il limite confinante con la zona limitrofa a ponente “Lungomare Lombardo”.

Sempre in base al precedente monitoraggio, all’acqua di balneazione delle coste liguri viene attribuita una classe di qualità (Scarsa, Sufficiente, Buona o Eccellente), e l’idoneità delle acque alla balneazione nel corso della stagione farà riferimento invece all’esito analitico conforme di ogni singolo campione.

La classificazione è risultata eccellente per la stragrande maggioranza dei punti presi in esame lungo la costa ligure, con qualche eccezione. In particolare, nella classe «buono» ci sono:

- Foce del Fiume Roja

- Zona scogliera Ospedaletti

- Rio Crosio Ospedaletti

- Lungomare Nazioni Sanremo

- Foce torrente Caramagna Imperia

- Foce fiume Centa Albenga

- Levante Teiro Varazze

- Spiaggia Via Murcarolo Genova

- Piscina Antonio Ferro Recco

- San Michele di Pagana

- Spiaggia porto Chiavari

- Canale Valle Monterosso

- Fossola Riomaggiore

Per quanto riguarda invece le acque valutate con la classe «sufficiente»:

- Corso Trento e Trieste Sanremo

- Foce Torrente Caravell

- Riva Ligure

- Levante torrente Maremola

- Pietra Ligure

- Zona Sartore Pietra Ligure

- Siaggia Ghiaia Santa Margherita

- Castello di Rapallo

Restano invece in attesa di classificazione i punti “San Martino” a Sanremo e “Rio Vernazza” e “Sturla Ovest” a Genova, che verranno monitorati con maggiore frequenza. Approvato anche l’inserimento in rete dell’acqua di balneazione «Inizio Scogliera» di Rapallo, punto di campionamento e limiti di zona rivisti rispetto all’ex acqua di balneazione omonima ed eliminata nel 2017, poiché classificata «Scarsa» per 5 anni consecutivi. Qui la Regione ha disposto una frequenza di monitoraggio più elevata e il punto di balneazione è inserito «In attesa di classificazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News