Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 22.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Dal Miur 2,7 milioni di euro per le scuole di Arcola, Beverino, La Spezia e Santo Stefano Magra

Dal Miur 2,7 milioni di euro per le scuole di Arcola, Beverino, La Spezia e Santo Stefano Magra

Liguria - È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 21 dicembre 2017 che riporta l’elenco dei comuni beneficiari delle risorse stanziate ai sensi dell’art. 1, comma 140 dalla Legge di Bilancio per il 2017.

Alla Liguria sono stati destinati circa 20 milioni di euro, su un totale di oltre un miliardo, per l’adeguamento alla normativa antisismica delle scuole e la messa in sicurezza. La Campania è la regione a cui sono state attribuite più risorse economiche: ben 149 milioni di euro.

I comuni liguri beneficiari del contributo sono 29: 12 nella Città Metropolitana di Genova (Busalla, Camogli, Ceranesi, Chiavari, Cogorno, Genova, Masone, Mele, Ne, Sestri Levante, Rovegno e Serra Ricco’), 7 in provincia di Savona (Albenga, Calizzano, Cencio, Cisano sul Neva, Noli, Pietra Ligure, Quiliano), 6 in provincia di Imperia (Airole, Bordighera, Camporosso, Dolceacqua, Imperia, Ventimiglia) e 4 in provincia della Spezia (Arcola, Beverino, La Spezia, S. Stefano Magra).

In totale la Città Metropolitana di Genova ha ricevuto 7 mln 346 mila euro, la provincia di Savona 4 mln 160 mila euro, quella di Imperia 6 mln 445 mila euro e quella della Spezia 2 mln 7mila euro.

Come rilevano il vicepresidente vicario di Anci Liguria, Rosario Amico, e il coordinatore della commissione Scuola-Edilizia scolastica, Luca Ronco, si tratta di un contributo significativo ma non sufficiente, che tuttavia permetterà a 29 comuni liguri di iniziare a provvedere alla manutenzione degli edifici scolastici presenti in una regione, la Liguria, considerata a medio rischio sismico.

Inoltre, non bisogna sottovalutare il problema della mancanza di fondi per la progettualità: ai Comuni è demandato uno sforzo economico non indifferente, perché dotarsi di un parco-progetti efficace, da proporre ogni qualvolta si presenti l’opportunità di richiedere finanziamenti, ha un costo notevole e richiede tempo.

Lo stanziamento di 1,058 miliardi di euro proviene dal Fondo Investimenti da 46 miliardi di euro, istituito dalla Legge di Bilancio 2017, e finanzia due capitoli di spesa per il triennio 2017-2019: la prevenzione del rischio sismico (772 milioni di euro) e altri interventi di edilizia scolastica (285,6 milioni di euro).

Il decreto del Miur dà ai comuni beneficiari 18 mesi di tempo per l’approvazione dei progetti esecutivi degli interventi e l’aggiudicazione almeno provvisoria dei lavori. Tutte le procedure dovranno essere concluse entro il 20 agosto 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News