Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 09.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Contrassegno disabili, pratiche più semplici. E più stringenti

Contrassegno disabili, pratiche più semplici. E più stringenti

Liguria - Nuove linee guida omogenee su tutto il territorio regionale, più semplici e al contempo più stringenti, per il rilascio del Cude-Contrassegno unificato disabili europeo. Le ha varate oggi la Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale.
“L’obiettivo di questa normativa – ha spiegato l’assessore Viale - è favorire le persone che hanno diritto al contrassegno attraverso una semplificazione delle procedure amministrative, contrastando al contempo eventuali abusi. È una normativa seria, puntuale, chiara e finalmente omogenea su tutto il nostro territorio, così da evitare disparità di trattamento a seconda dei comuni di residenza e quindi delle Asl di riferimento”.
Nelle nuove linee guida è previsto che in nessun caso possa essere autorizzata la visita medica presso il domicilio del richiedente: quest’ultimo dovrà quindi presentarsi personalmente presso l’ufficio medico legale della Asl per ottenere il certificato indispensabile alla presentazione della domanda al Comune di residenza. Inoltre, si stabilisce, a differenza del passato, che il certificato di invalidità o di handicap rilasciato da una Asl sia valido su tutto il territorio regionale e abbia validità massima quinquennale, consentendo quindi alla persona interessata di presentare la richiesta del Cude anche in un secondo tempo, senza dover effettuare ulteriori visite.
Le nuove linee guida sono il frutto di un confronto attento, avviato un anno fa da Regione Liguria con le Asl, l’Inps e soprattutto con la Consulta regionale per l’handicap. Questi soggetti compongono il gruppo di lavoro che, costituito dall’assessorato alla Sanità per il monitoraggio del fenomeno e l’eventuale revisione dei criteri medico legali per la concessione del contrassegno, da oggi diventa permanente, con la partecipazione anche di un rappresentante dei Comuni, designato da Anci Liguria.
Ad oggi in Liguria risultano titolari del contrassegno circa 18.000 cittadini (1,3% del totale), oltre la metà dei quali residenti nel Comune di Genova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure