Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Gennaio - ore 22.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cittadinanzattiva: "Anche nuovo Felettino e San Bartolomeo coinvolti dalle privatizzazioni"

Cittadinanzattiva: "Anche nuovo Felettino e San Bartolomeo coinvolti dalle privatizzazioni"

Liguria - La notizia dell’intenzione della Regione Liguria di cedere a privati un piano dell’ospedale di Rapallo ha sollevato le proteste indignate di molte associazioni, tra cui la nostra, e di privati cittadini.
Tutto rientra in un piano annunciato al momento dell’insediamento della precedente amministrazione regionale: l’intenzione di privatizzare il 15% dei posti letto della Liguria. In questo progetto rientrano le operazioni di privatizzazione dei 3 ospedali del Ponente: quelle preventivate sull’ospedale di Erzelli a Genova, del Felettino alla Spezia e quelle vociferate sull’ospedale di Sarzana.
La reazione del presidente della Regione alle nostre proteste è stata quella che ci si attendeva: al solito non risponde nel merito, ma rilancia la palla nel campo avverso. Ci accusa di voler fare strumentalizzazioni: ma a favore di chi, visto che non ci sono elezioni vicine e noi non rappresentiamo nessun partito? E, come nel caso di quell’infelice uscita sugli anziani non produttivi, la sua spiegazione aggrava ancor più la situazione. Egli sostiene, infatti, che non si deve parlare di privatizzazione, ma di convenzionamento, quindi gratuito. Ma allora non capisce, o, peggio, fa finta di non capire! Il convenzionamento si fa con privati, quindi si tratta di privatizzazione. O no?
Intendiamoci, noi non abbiamo nulla contro i privati nella sanità: la concorrenza con il pubblico non può che essere positiva. Ma i privati devono investire i propri soldi, non quelli dei cittadini, come avviene nel caso del convenzionamento.
Ricordiamo come tutti gli studi seri (il più importante è quello del British Journal of Medicine, dell’ottobre del 2018) abbiano dimostrato che, nei confronti del servizio pubblico, quello privato è nettamente peggiore, sia dal punto di vista economico, che nel trattamento dei dipendenti, che nella qualità della prestazione sanitaria.
Nessuno studio ha mai dimostrato il contrario.
E allora il presidente della Regione ci deve delle spiegazioni, senza artifici dialettici; deve giustificare questa passione per il privato. E deve essere convincente, altrimenti siamo autorizzati a pensare il peggio, visto anche il nostro giudizio negativo su come la Regione Liguria ha gestito l’emergenza coronavirus.
A nostro parere i dirigenti regionali, invece di pensare a possibili privatizzazioni, potrebbero approfittare di questa epidemia e dei soldi che ogni regione ha avuto a disposizione dallo Stato e dall’Europa, per assumere il personale sanitario gravemente carente in tutta la Regione, e in particolare nelle provincie più periferiche.


Il segretario regionale di Cittadinanzattiva Liguria Odv
Mauro Santucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News