Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre - ore 22.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Non affollate il pronto soccorso altrimenti salta il banco"

Il presidente Toti: "Nuove misure se non riusciremo a invertire la curva. Chiusura delle scuole? Può abbattere contagi fino al 15 per cento, ma è un diritto dei ragazzi".

Confronto col governo

Liguria - “I dati anche oggi sono abbastanza pesanti. Rivolgo a tutti una caldissima preghiera perché stiate a casa, invitando al massimo due persone, come prevedono anche le regole governative, ma se non invitate nessuno è anche meglio. Muovetevi solo per prender cibo da asporto, per andare in farmacia, insomma per questioni di necessità. Spiace per i giovani ma la festa di Halloween quet'anno non possiamo permettercela. Mi raccomando, prestiamo tutti grandi cautela e attenzione, dipendono dal nostro comportamento anche i provvedimenti che eventualmente dovremmo prendere in futuro nel caso i numeri del contagio restassero questi. Serve buonsenso, ne va della salute di tutti e del lavoro dei sanitari”. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dalla sua casa Genovese fa il punto della situazione sulla pandemia in Liguria, dove, ricordiamo, è in vigore un'ordinanza che limita fortemente gli spostamenti. “A qualcuno – ha continuato - piace fare allarmismo e vuole per forza metterci tra chi sta peggio, ma in Liguria no è così, sia a livello di risposta sanitaria, sia di numeri, visto che il nostro RT è tra 1.3 e 1.5. E anche il sistema di tracciamento messo in atto è davvero imponente, ieri 6.389 tamponi molecolari più migliaia di antigenici”.

Poi il presidente va a percorre un altro versante dell'appello ai liguri. “Andate in ospedale e al pronto soccorso solo se veramente vi sentite in serio pericolo, non semplicemente per provare a fare il tampone perché avete qualche linea di febbre, altrimenti rischiate di ingolfare le strutture sanitarie e anche di contrarre il Covid, perché fuori dai pronto soccorso, prima del triage respiratorio, ci sono pazienti col coronavirus. Se non vi sentite bene, ma in modo sopportabile come tante volte capita nella vita, state a casa, per la sicurezza di tutti e per l'efficienza del sistema sanitario. Altrimenti il rischio è veramente quello di far saltare il banco”. Insomma, niente scherzi in questa seconda ondata ormai conclamata. Fatto l'appello perché la categoria più fragile, cioè gli anziani, eviti al massimo occasioni di contatto – quindi di contagio -, Toti ha segnalato che domattina alle 9.00 le Regioni incontreranno i ministri Boccia (Affari regionali) e Speranza (Salute) per fare il punto. “Al momento – ha continuato – non ci sono altre misure in arrivo. Stiamo ragionando su molte ipotesi di misure nel caso la curva del contagio non cambi nei prossimi giorni. Il governo non ha dato tempistiche esatte, le Regioni hanno chiesto di poter partecipare alle decisioni per le nostre città e i nostri territori. Tra le ipotesi c'è la chiusura delle scuole, alcune regioni si sono già mosse in questo senso. Secondo gli esperti un'azione di questo tipo potrebbe abbattere il contagio fino al 15 per cento, cosa che potrebbe dare fiato agli ospedali. Ma secondo me i ragazzi hanno il diritto di andare a scuola. Non è una scelta facile, al momento non c'è una decisione definitiva. Si è ragionato anche della chiusura dei centri urbani delle grandi città, che rispetto alla provincia sono i luoghi dove avviene la maggior parte dei contagi”.
Insomma, un fitto, delicato e non semplice confronto. “Abbiamo fatto una ricognizione ad ampio spettro su quelle misure che potremmo essere costretti a prendere se non saremo bravi a invertire la curva – ha concluso -. Se non riusciremmo a farlo serviranno misure di 'raffreddamento' locali o generalizzate”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News