Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Ottobre - ore 21.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Misure spezzine hanno funzionato, pressione allentata"

Conferenza stampa di fine giornata. Il presidente Toti: "Governo verso quel che avevamo chiesto di non fare, cioè mutilare potere ordinanza regionale".

In attesa del Dpcm

Liguria - “Allentamento della pressione ospedaliera e dei positivi”, osserva il presidente Toti. “Si conferma che il cluster è sotto controllo ed è rientrato sul livello delle altre province liguri. Il lavoro di tracciamento, testing e isolamento e le altre misure adottate hanno avuto successo. Speriamo che anche a Genova si ottengano i risultati raggiunti a Levante”, aggiunge il dottor Ansaldi di Alisa. Parole riferite alla Spezia e provincia dove, ha sottolineato ancora Ansaldi, nei giorni più duri della crescita dell'ultimo focolaio “sono stati fatti 6-700 tamponi al giorno, due volte e mezzo quelli che si fanno in media nelle altre zone d'Italia. Una concentrazione notevole”. Espressa vicinanza alle famiglie delle due nuove vittime, registrare al San Bartolomeo, Toti ha spiegato che "la crescita del Covid-19 procede in tutta Italia e la nostra regione non fa eccezione, ma il numero degli ospedalizzati è sotto controllo".

Intanto il gov attende il nuovo Decreto presidenziale: “Non è chiaro se arriverà nelle prossime ore o nei prossimi giorni”, e osserva: "Nel decreto legge di cui è arrivata copia alla Conferenza delle Regioni, che non sappiamo quando verrà approvato dal Consiglio dei ministri, è contenuta la limitazione per legge della facoltà ordinativa ampliativa delle regioni, ovvero quello che ieri avevamo chiesto al governo di non fare: non perché abbiamo intenzione di fare uso sconsidrato del nostro potere di ordinanza ma perché riteniamo che in questa situazione, che è certamente di preoccupazione ma non di emergenza grave, la limitazione del potere di ordinanza ampliativo delle regioni rispetto alle iniziative del Governo vada a turbare il leale equilibrio istituzionale che è dovuto tra Regioni e Governo centrale; le regioni inoltre hanno la possibilità di modulare le proprie iniziative sul territorio in modo diverso e con maggiore appropriatezza rispetto alla visione d'insieme nazionale. Non si comprende il senso di un intervento che mutila ancora una volta inutilmente (anzi in modo nocivo) il potere di ordinanza delle regioni. Sarà compito della Conferenza delle Regioni prendere posizione sul tema. Sulle altre misure ci riserviamo di valutarle nel momento in cui verranno presentate. La Liguria ha dimostrato di usare i poteri di ordinanza in modo equilibrato e attento: quando si è trattato di prendere inziative su Genova e Spezia non abbiamo esitato, vorremmo poter continuare senza dover sottostare a imposizioni ideologiche e assurde"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News