Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre - ore 17.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Carrozze ferme in officina, sistemiamole e vadano sui binari"

L'intervento dei sindacati Filt Cgil, Ultrasporti, Fast e Orsa: "Le nostre dritte per migliorare il servizio e combattere il sovraffollamento".

Trasporti e rischio contagio
"Carrozze ferme in officina, sistemiamole e vadano sui binari"

Liguria - Una serie di interventi urgenti per migliorare la situazione ferroviaria ligure. Li mettono nero su bianco i sindacati Filt Cgil, Ultrasporti, Fast e Orsa. "Ci risulta che in Liguria, al momento - osservano congiuntamente le forze sindacali - , numerose carrozze siano ferme in officina in attesa di riparazioni, e non possano di conseguenza essere utilizzate per aumentare la composizione dei treni per evidenti ritardi nella programmazione delle attività manutentive. La disponibilità di un maggior numero di carrozze permetterebbe di aumentare i posti offerti a bordo dei treni in circolazione, riducendo il problema del sovraffollamento che abbiamo più volte denunciato in relazione alla vertenza sul mancato rispetto dell’ordinanza del Ministero della Salute da parte della regione Liguria. Un maggior numero di carrozze disponibili potrebbe permettere la composizione di un maggior numero di treni, da far circolare con i locomotori 464 attualmente disponibili, oppure consentirebbe di aumentare le composizioni attualmente in circolazione. I posti a sedere offerti sui nuovi materiali rotabili acquistati dalla Regione Liguria in alcuni casi risultano assolutamente insufficienti all'esigenza di rispetto del distanziamento di un metro a bordo treno imposto dalle norme in vigore".

Queste, quindi, le proposte per risolvere le criticità appena segnalate. "Aumentare le attività di manutenzione dei rotabili attraverso l’immissione di nuovi operai, sia immediatamente in trasferta da altre regioni che in via strutturale attraverso nuove assunzioni; una generale riprogrammazione delle attività manutentive negli impianti della Liguria, che da tempo denunciamo essere assolutamente inadeguata; l’arrivo da altre regioni di materiali aggiuntivi immediatamente utilizzabili; a sostituzione dei nuovi materiali a bassa capienza con materiali a capienza maggiore, rivedendo in sostanza fin da subito il piano di nuove forniture complessivo concordato con Trenitalia; l' attivazione di una seria interlocuzione con RFI per l’implementazione di nuove tecnologie (vedi sperimentazione in Sardegna) che aumentino la capacità delle tracce nelle fasce e nelle aree ad alta domanda; l’incremento del numero di assunzioni recentemente concordato per il personale degli equipaggi, per far fronte alle nuove necessità legate alla ripresa scolastica e alla possibile recrudescenza del virus; maggiori risorse economiche per il trasporto pubblico su ferro, da individuare in nuovi provvedimenti governativi, nel bilancio Regionale e in efficaci misure di antievasione tariffaria da effettuare a terra".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News