Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Agosto - ore 13.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Spezzini stanchi della ciminiera, facciamolo per i nostri figli"

"no al carbone, no al gas"

- La situazione dellacentrale dell’Enel è da sempre oggetto di polemiche fin dal 1962, anno della sua inaugurazione. Motivo d’orgoglio ebbe un idillio di breve durata. Già nel 1963 le popolazioni di Melara, Limone, Pianazze e del Termo denunciavano i danni procurati alle colture dai residui della combustione. La biancheria stesa non veniva risparmiata dall’acido. Il sindaco Federici all’epoca interpellava Enel la quale rispondeva che l’inconveniente esisteva e che la nebbiolina che si condensavaera acido solforico però escludeva che si trattasse di fatto pericoloso e che l’inconveniente sarebbe scomparso quando la Centrale fosse passata a bruciare carbone entro pochi mesi.

La situazione riguardante la Centrale prosegue fino ad oggi con l’intermezzo del sindaco Burrafato che ritirò la concessione dello scarico a mare da parte di Enel decretandone di fatto la chiusura temporanea. Ritiro della concessione causato da un innalzamento della temperatura oltre alla soglia prevista per legge. Seguono le vicende più note a tutti. Oggi attraverso i numerosi canali d’informazione c’è uno scambio agguerrito di colpe ad uno od all’altro sottovalutando il fatto che gli spezzini sono stanchi della ciminiera e non vogliono più l’inquinamento che ne deriva. Attualmente la situazione ambientale risulta ancora più grave. Un città che ha ritrovato la sua vocazione turistica con numerosissimi appartamenti turistici, bed & breakfast, affittacamere, alberghi e ostelli è anche ostaggio della sosta delle navi da crociera che allo stato attuale sono una grande fonte d’inquinamento. Se abbiniamo ciò ad un eventuale proseguo di essercizio della Centrale sia esso a carbone o a gas, la situazione desta non poche preoccupazioni.

Un articolo sul quotidiano “La Stampa” dichiara che “oggi, le navi continuano a navigare sfruttando carburanti (olio pesante, bunker oil) il cui tenore di zolfo può raggiungere addirittura il 3,5%: a parità di distanza percorsa, una nave da crociera emette inquinanti atmosferici pari a 5 milioni di automobili”. La soluzione, in questo caso, sarebbe l’elettrificazione delle banchine come a Livorno, primo porto italiano che le installò nel 2015. La situazione ambientale, l’aria che respiriamo dovrebbe essere un problema che colpisce ed interssa tutti, non è una questione di appartenenza politica o di partito ma d’interesse dei cittadini.

L'area Enel se opportunamente bonificata poteva e potrebbe ancora diventare un grande centro pilota a livello europeo per la cosiddetta "green economy" e potrebbe essere il riscatto per una città che in termini ambientali ha dato molto. Non mi voglio dilungare ulteriormente sulle varie vicende che hanno turbato e non solo, la nostra provincia, vedi non ultime le discariche e la vicenda dragaggi. Ma del resto se il Dio Soldo prevale su tutto la discussione è presto chiusa e continueremo ad assistere ad aree inquinate, moria di muscoli, popolazione che si ammala e scusate l'aggiunta, non solo per le cattive abitudini (fumo, alcol e cibo) come qualche luminare ci attribuisce. Non vorrei che la nostra città diventasse una piccola Taranto, siamo ancora in tempo per invertire la rotta e da buoni marinai siamo sicuramente in grado di farlo! Facciamolo per noi e soprattutto per i nostri figli e nipoti.

Maurizio Ferraioli
ex consigliere comunale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News