Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Aprile - ore 21.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Scheletrone da abbattere, ora chi pagherà i danni?"

L'edificazione, autorizzata dal Comune, riguardava ventiquattro appartamenti e fondi commerciali, il tutto contestato dai cittadini che con i loro ricorsi sono arrivati al Consiglio di Stato ed hanno finalmente ottenuto l’ordinanza di demolizione.

lettere a cds
"Scheletrone da abbattere, ora chi pagherà i danni?"

- Lo scheletrone edificato in via San Venerio, nonostante la deliberazione di contrarietà dell’allora quinta Circoscrizione, è stato bocciato dal Consiglio di Stato ed oggi vi è l’ordinanza di demolizione. Quella edificazione, autorizzata dal Comune, riguardava ventiquattro appartamenti e dei fondi commerciali, il tutto contestato dai cittadini che con i loro ricorsi sono arrivati al Consiglio di Stato ed hanno finalmente ottenuto l’ordinanza di demolizione per abusivismo edilizio. Una brutta pagina trascinatasi per anni e di cui sia il comune che altri hanno la responsabilità ma soprattutto la stessa pesa, presumibilmente, sui dirigenti tecnici che non ascoltando né i cittadini e i loro rappresentanti, nè la Circoscrizione che era contraria, hanno difeso questo abuso edilizio.

Si presume che gli ingenti danni economici (demolizione, rimborso spese legali e forse altro ancora) saranno a carico dell'amministrazione comunale, quindi ai cittadini, a meno che non si riconoscano altre responsabilità. Quello che ci lascia perplessi è che coloro che firmarono allora presumibilmente sono gli stessi che continuano ad operare nello stesso modo ancora oggi. E qui tornano alla mente le promesse elettorali espresse dal nuovo sindaco durante la campagna elettorale dello scorso anno: ovvero una sana rotazione dei vari funzionari ad altri incarichi, di uguale importanza
certamente, ma in settori diversi, non solo, l’eventuale sostituzione di coloro che avevano procurato danni. A tutt’oggi non ci risulta che qualcuno abbia pagato per danni ne che sia stato trasferito ad altro incarico ed i cittadini si sentono un po’ presi per i fondelli perché, se nessuno ha pagato per aver perduto un presidio ospedaliero per errori di calcolo, ora nessuno pagherà per questo ennesimo abuso edilizio ma noi, come cittadini subiremo il peso di questa nuova mala amministrazione e a giorni ne avremo, secondo noi, la conferma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News