Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre - ore 17.16

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Vita dura per le debuttanti, l'ultimo acuto è del Chievo dei miracoli

Spezia pronto alla prima assoluta in Serie A. Al 'Manuzzi' arriva il Sassuolo, e sarà gemelli contro.

Lunch match
Vita dura per le debuttanti, l'ultimo acuto è del Chievo dei miracoli

La Spezia - Bisogna tornare indietro di quasi vent'anni per trovare la vittoria di una esordiente assoluta in Serie A. Precisamente alla stagione 2001/02, quando il Chievo Verona di Del Neri debuttò nella massima categoria battendo 2 a 0 la Fiorentina all'Artemio Franchi, piazzando solo uno dei tanti tasselli che andranno a edificare il miracolo dei Mussi volanti. E la strada non è molto più corta se si va a rintracciare l'ultima esordiente che, alla prima in A, quantomeno non ha perso: stagione 2003/04, Perugia-Siena 2 a 2, con il futuro romanista – e anche perugino – Taddei che sigilla il pari definitivo evitando ai toscani un'amara primissima nella massima serie. Insomma, le statistiche non sono certo il miglior incoraggiamento per lo Spezia, che domani alle 12.30 affronterà il Sassuolo tra le pareti – formalmente – di casa, visto che si gioca, com'è noto, al 'Manuzzi' di Cesena. Le ultime sei esordienti assolute in Serie A hanno perso la gara del debutto: andando a ritroso, troviamo il Benevento nel 2017/18, il Crotone nel 2016/17, Carpi e Frosinone nel 2015/16, il Sassuolo nel 2013/14 e il Treviso nel 2005/06. Un altro passo indietro e si arriva al pari del Siena. Ancora statistica, e non ce ne voglia male Zoet: l’ultimo club ad aver esordito a livello assoluto in Serie A in casa mantenendo la porta inviolata è stato l’Empoli nel 1986 contro l’Inter.

Con il debutto di domani, lo Spezia sarà la quinta squadra ligure a giocare in A - dopo Samp, Genoa, Sampierdarenese e Liguria – e la 68ma a calpestare il palcoscenico della massima categoria. Quella contro il Sassuolo sarà anche una storia di fratelli contro. Infatti, dopo essere stati lo scorso anno tra i protagonisti della storica promozione aquilotta, ora i due fratelli gemelli Ricci si ritrovano da avversari: Matteo è rimasto a disposizione di mister Italiano, Federico è in forza ai neroverdi. È la seconda volta che succede nelle carriere professionistiche dei due omozigoti romani: nel precedente del 18 novembre 2018, in Serie B, Spezia-Benevento 3-1, andarono in gol entrambi: Matteo segnò una delle tre reti spezzine, Federico l’unico gol sannita.
Il Sassuolo ha vinto tutti i quattro precedenti tra Serie B e Coppa Italia contro lo Spezia, con un punteggio complessivo di 8-2. L’ultimo precedente fra Spezia e Sassuolo risale al terzo turno di Coppa Italia della scorsa stagione e si è concluso con un successo per 1-0 dei neroverdi firmato da Hamed Junior Traorè. Il Sassuolo non è mai stato l’avversario di una squadra al proprio esordio assoluto in Serie A.

N.R.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News