Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 00.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Vincerle tutte potrebbe non bastare allo Spezia

Il calendario mette gli aquilotti nelle mani del Frosinone: se i ciociari fanno tre su tre, i bianchi sono fuori anche vincendo a Perugia. Nessun calcolo possibile per Terzi e compagni: non resta che vincere e sperare nelle altre.

Vincerle tutte potrebbe non bastare allo Spezia

La Spezia - Quando anche vincerle tutte potrebbe non essere abbastanza. A 270 minuti dalla fine del campionato regolare lo Spezia si ritrova in una posizione scomoda, quella di non poter bastare a se stesso per disputare i play-off e centrare l'obiettivo minimo stagionale. Neanche portandosi a casa 9 punti contro Perugia, Pisa e poi Vicenza, Mimmo Di Carlo e i suoi ragazzi avrebbero la certezza di partecipare agli spareggi. Parte del destino dei bianchi è nelle mani del Frosinone.
E' lo stesso meccanismo della qualificazione ai play-off a stabilire questa dura realtà. Un meccanismo che vale la pena rinfrescare. Gli spareggi si disputano solo in caso in cui tra la terza e la quarta classificata al termine del campionato non ci siano più di 9 punti di distanza. Se questo parametro è soddisfatto, agli spareggi possono accedere fino a sei squadre (ovvero dalla terza fino all'ottava compresa) sempre che abbiano concluso con un distacco uguale o minore a 14 punti dalla terza. La classifica odierna dice che il Frosinone terzo ha 8 punti di vantaggio sul Perugia quarto e 13 punti sullo Spezia ottavo. Siamo proprio al limite.

Lo Spezia deve solo pensare a vincere. Allo Spezia conviene pareggiare contro il Perugia; per paradosso lo Spezia trae vantaggio da far vincere il Perugia. E' quanto si legge qua e là sui social network in queste ore. Niente di più sbagliato. I 13 punti che separano i bianchi dal Frosinone fanno sì che Terzi e compagni non possano permettersi di perdere ulteriore strada, come detto. Lo Spezia deve correre e anche di gran lena. Se i ciociari le vincono tutte e tre - cosa non impossibile - anche due vittorie e un pareggio non basterebbero agli aquilotti infatti per garantirsi la quarta consecutiva partecipazione agli spareggi. Insomma, altri due punti persi per strada e tutti in vacanza.
Ecco perché lasciare i tre punti al Perugia, la prima inseguitrice, o spartirsi il bottino di venerdì sera non conviene a nessuna delle due squadre. Non c'è nessun vizio nel concepimento del meccanismo della terza promozione dalla serie B, nessuna falla che liguri e umbri possano sfruttare a loro vantaggio. Vincendo contro i ragazzi di Bucchi, i bianchi favorirebbero la fuga verso la serie A diretta del Frosinone? Vero. Ma perdendo aiuterebbero la causa di chi vuole veder disputare i play-off anche quest'anno, con buone possibilità però di non essere tra i partecipanti. Comunque la si giri non ci sono calcoli possibili: lo Spezia deve tentare di vincere al "Curi" e poi tendere l'orecchio ai risultati del Frosinone. Come faranno anche Perugia, Benevento, Cittadella e Carpi. Anzi il Benevento, tra le papabili per gli eventuali play-off, è l'unica che avrà l'opportunità di fermare in prima persona i laziali.

Se il Frosinone le vince tutte, Spezia comunque fuori dai play-off. I risultati dei gialloblù sono una vera e propria "spada di Damocle". Se infatti Marino dovesse fare 9 punti in tre partite, comunque gli aquilotti sarebbero destinati a chiudere la stagione con la partita di Vicenza. E questo indipendentemente dal risultato di Perugia-Spezia di venerdì prossimo. A quel punto anche una vittoria in Umbria sarebbe stata vana; anzi, sarebbero il definitivo via libera alla terza promozione diretta. Lo stesso un pareggio lascerebbe al Frosinone una porta aperta alla serie A senza spareggi. Solo in caso di successo dei biancorossi la corsa al piazzamento avrebbe ancora senso: ma lo Spezia ne rimarrebbe a questo punto drammaticamente fuori.
Pensare che il Verona, oggi secondo, perda ancora strada è ancora meno probabile anche se non impossibile. Il manico del coltello lo avranno insomma in mano il Frosinone e le tre formazioni che andrà a incontrare da qui alla quarantaduesima giornata. Un Trapani in cerca di punti salvezza in casa, poi il Benevento in piena lotta play-off al "Vigorito" e infine una Pro Vercelli probabilmente già salva per l'ultima partita al "Matusa", che sarà sostituito in estate dal nuovo "Benito Stirpe" ancora in costruzione. Il morale della favola è presto detto: lo Spezia deve vincerle tutte e sperare in un passo falso dei ciociari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure