Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Aprile - ore 21.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Var sì o Var no, le date dei play-off ostaggio di un braccio di ferro

La Lega B vuole la tecnologia dalla prima partita di spareggio, gli arbitri solo in occasione della finale.

una decisione entro breve
Var sì o Var no, le date dei play-off ostaggio di un braccio di ferro

La Spezia - Ancora in stand by la comunicazione delle date dei play-off e dei play-out della serie B 2018/19. L'assemblea di Lega di oggi pomeriggio a Milano ha sancito il desiderio dei club della cadetteria di poter utilizzare il Var sin dal primo turno degli spareggi promozione. Dall'altra parte c'è l'Aia che vorrebbe invece introdurlo solo dalla finale per ovviare a un problema di uomini: non tutti gli arbitri di B sono adeguatamente istruiti su come usarla e sarebbe complicato chiedere ai colleghi di A di scendere di categoria per l'occasione. Per ora entrambi i fronti rimangono fermi sulle proprie posizioni.

Entro la prossima settimana, o al massimo i primi giorni di aprile, si dovrebbe in ogni caso arrivare a una decisione. Ci sarà una nuova assemblea di Lega, a cui parteciperà Nicolò Peri per lo Spezia, a mettere un punto. Alla fine sarà probabilmente trovato un compromesso che non scalfisce l'idea generale. Ovvero di provare la tecnologia in questa e nella prossima edizione della serie B solo per i play-off e di essere dunque pronti dalla stagione 20/21 ad avere un campionato con gli arbitri remoti dalla prima giornata. Fa scuola questa volta la Germana, con la Bundseliga 2 che invece partirà già dal campionato prossimo.

Tornando alla nostra serie B, un primo screening degli stadi ha confermato la fattibilità dell'adattamento per tutti gli impianti, Picco compreso. Non è tanto il Var quanto la goal line technology, che va di pari passo, ad avere un costo piuttosto importante in questo caso. Si parla di una cifra attorno ai 40mila euro, già affrontata dal club di Via Melara in passato. Lo stadio spezzino è infatti già attrezzato dalla fine del 2015, in vista dei quarti di finale della Coppa Italia giocati contro l'Alessandria. Per quanto riguarda il software per implementare il virtual assistant referee, il costo si aggira invece sui 4mila euro a partita. Il tempo dell'installazione sarebbe infine attorno alle due settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News