Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Agosto - ore 22.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Una plusvalenza all'anno per la macchina Spezia

Candela verso il Sassuolo per una cifra molto importante. Non tutti i talenti nati al "Ferdeghini" esordiranno con la maglia bianca, per alcuni il club punta a monetizzare subito. Un modo per rendere i conti più leggeri.

Una plusvalenza all´anno per la macchina Spezia

La Spezia - Il più vicino ad uscire è Antonio Candela. Non strettamente una scelta tecnica, semplicemente una richiesta importante dal mercato e una plusvalenza con cui alimentare la macchina del club. Come un anno fa per Iemmello, è il Sassuolo a farsi sotto per un giocatore aquilotto e questa volta punta dritto a una delle stelline della generazione d'oro dei 2000. Sarzanese di nascita, ancora più precoce di Giulio Maggiore nel bruciare ogni tappa, può finire in Emilia per una cifra vicina al milione di euro oggi e un bonus in caso di futura cessione a un grande club più avanti.
Tanti, molti più di quanti messi sul piatto da Juventus prima e Fiorentina poi a inizio estate. Abbastanza da convincere il club a cedere uno degli elementi più interessanti tra quelli usciti dal "Ferdeghini" in questi anni. Un'uscita era d'altra parte prevista e diventerà un'abitudine per Via Melara in presenza di proposte economiche ritenute congrue. E' il succo di una strategia più ampia, già una priorità gestionale per un club che sta cambiando pelle e punta a pesare sempre meno sui capitali della proprietà. Capitali che rimarranno fondamentali e, per adesso, garantiti. Prova ne sia che il budget dichiarato dallo Spezia di questa stagione è uno dei più importanti per la categoria.

Candela è in lizza per la cessione, come lo erano gli altri 2000 Corbo e Benedetti, sondati anche loro dalla Juventus, e come lo è Giulio Maggiore - lunga la lista di pretendenti - per cui però si chiede una cifra ben più alta. In Primavera da due stagioni in netto anticipo sui tempi, forse non esordirà tra i professionisti con la maglia bianca. Per lui si pone un bivio tra fare da alter ego di De Col sulla fascia destra oppure finire ancora a fare la fascia in un campionato primavera che però ormai gli va stretto. Lo Spezia giocherà dopotutto nella nuova "serie B" del massimo campionato giovanile, un torneo ancora tutto da decifrare ma che dovrebbe essere diviso in due gironi e in cui gli aquilotti di Riccardo Corallo punteranno a tornare a giocare con le grandi. Un palcoscenico comunque minore rispetto alle scorse edizioni.
In questo contesto, la cessione diventa un'opzione ritenuta sensata anche dal punto di vista tecnico. Entrate fresche, con cui abbattere l'esborso della Social Sport che si dice pronta a iniettare una cifra di 7 milioni di euro per ripianare i debiti dello Spezia Calcio anche in questa stagione. La cessione di Candela dovrebbe essere l'unica, fanno sapere dal club. A meno che non arrivi un'altra offerta allettante nelle cinque settimane che mancano alla chiusura del mercato ovviamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure