Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Novembre - ore 15.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un "tetto sul tetto" della gradinata per due mesi di cantiere

Ecco il dettaglio del progetto per rendere impermeabile i distinti dello stadio "Picco".

APPALTO da 120mila euro
Un "tetto sul tetto" della gradinata per due mesi di cantiere

La Spezia - Quindici anni dopo, la gradinata dello stadio "Albero Picco" conoscerà il completamento della tettoia. Dal 2003 a oggi sono passati calciatori a decine di fronte al secondo settore per capienza dell'impianto cittadino, ma la tecnologia per rendere finalmente impermeabile la copertura rimane la stessa. Ci si affiderà all'azienda veronese Riverclack come fu in occasione del primo intervento, quello che tappò le falle nella parte centrale del manufatto senza però raggiungere le due ali laterali, che rimasero scoperte. La mancanza di un rinforzo nelle sezioni più vicine alle due curve si scorge anche dal campo stesso: è lì che l'amministrazione comunale interverrà.

Il progetto è redatto, alla fine sulla testa dei tifosi ci sarà una lastra lunga 100 metri e larga 15 che coprirà integralmente l'originale "lamiera grecata a doppia pendenza" che costituiva il progetto originale e che con il tempo ha smesso di funzionare a dovere nonostante la manutenzione. "L’acqua viene raccolta da un canalone centrale e, tramite pluviali che attraversano i locali sottostanti alla gradinata, viene convogliata nella fognatura delle acque bianche che scorre sotto la pavimentazione stradale. Attualmente il tetto presenta numerosi punti di infiltrazioni d’acqua dovuti sia alla vetustà che al sistema di convogliamento delle acque che presenta notevoli problemi di pulizia e manutenzione", scrive nella sua relazione il progettista Paolo Antiga.

Alla fine dei lavori, che dovrebbero durare sessanta giorni una volta appaltata l'opera e aperto il cantiere, si vedrà "una sovracopertura in lamiera grecata di alluminio preverniciato tipo Riverclak che consente di smaltire l’acqua anche con pendenze minime dell’ordine del 1%, consentendo di avere una falda unica per tutta la larghezza della copertura, senza necessità di alzarsi troppo rispetto all’attuale livello di colmo. E’ prevista inoltre la realizzazione di una struttura di sostegno longitudinale, da collegare alle travi portanti estradossate, in modo da dare continuità alla nuova copertura, evitando i punti di conflitto rappresentati dalle travi estradossate, fonti delle principali cause delle infiltrazioni". L'importo complessivo è di 120mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News