Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Ottobre - ore 17.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un bello Spezia regala il pareggio all’Empoli | Foto

Al “Miro Luperi” di Sarzana il primo e ultimo test prima della Coppa Italia. Un’autorete nel finale nega la vittoria, ma la squadra di Marino gioca e offre divertimento ai propri tifosi.

BARTOLOMEI IL MIGLIORE
Un bello Spezia regala il pareggio all’Empoli

La Spezia - SPEZIA-EMPOLI 2-2
12’pt Caputo, 41’pt Mora, 7’st Okereke, 39’st Terzi (aut)

SPEZIA (4-3-3)
Lamanna; De Col, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei (34’st Maggiore), Bolzoni (22’st De Francesco), Mora (22’st Acampora); Vignali (22’st Bastoni), Okereke (34’st Pierini), Gyasi (22’st Granoche). A disp. Manfredini, Brero, Erlic, Corbo, Figoli.
All. Pasquale Marino

EMPOLI (4-3-1-2)
Terracciano (1’st Provedel); Di Lorenzo, Rasmussen (1’st Marcjanik), Maietta (1’st Romagnoli), Pasqual (1’st Veseli); Traorè (1’st Untersee), Bennacer (36’st Ricchi), Krunic (29’pt Lollo); Zajc (22’st Ricci); Caputo (1’st Jakupovic), Mraz (1’st La Gumina). A disp. Fulignati, Imperiale.
All. Aurelio Andreazzoli.

Arbitro: Piscopo
Assistenti: Imperiale e Schirru

Pre partita
Ultima e prima. Ultimo impegno contro un avversario prima della Coppa Italia e prima vera amichevole per lo Spezia di Pasquale Marino. Salutata Pontremoli, ecco un test che potrà dire finalmente qualcosa sul lavoro svolto in Lunigiana in queste ultime due settimane. Lo Spezia è ancora ampiamente incompleto, il mercato porterà nuovi elementi da qui al 17 agosto, ma l’occasione per vedere le idee del nuovo tecnico in campo ci sono tutte. Out Gudjohnsen e Giorgi, come Benedetti che è in procinto di essere ceduto. A riposo anche Capradossi e Bassi.

ore 17.45 - Un manipolo di tifosi da Empoli in gradinata, la tribuna tutta spezzina che va riempiendosi. Quando gli ultras dello Spezia sfilano alle spalle del settore ospiti non manca un primo confronto vocale tra le due tifoserie, tra le quali non scorre certo buon sangue.

PRIMO TEMPO
Vignali fa l’ala destra e Gyasi quella sinistra nell’undici iniziale di Marino, con Bolzoni davanti alla difesa spalleggiato da Bartolomei e Mora. Al quarto minuto il primo spunto spezzino è offerto da Gyasi che salta Di Lorenzo rientrando sul destro e trovando Bartolomei al limite, il tiro è però debole e centrale. Ispirato l’italoghanese, che pochi secondi dopo trova il modo di entrare in area trovando una deviazione sul cross al centro.
Pericoloso l’angolo di Zajc all’undicesimo, con la palla che passa davanti a Lamanna dopo essere stata sfiorata da diverse teste prima di finire deviato lungo da Augello. Il vantaggio arriva al 12esimo con Caputo che tutto solo in area può colpire di testa a due passi da Lamanna.

Ritmi subito blandi
Al ventesimo i ritmi si sono già abbassati notevolmente. Non ci si può aspettare il pressing in questa fase della stagione dopotutto, e così il pallone gira soprattutto tra i piedi dell’Empoli mentre lo Spezia cerca di ripartire soprattutto sul fianco sinistro. Qualche preoccupazione per Mora che al 24esimo rimane a terra dopo un contrasto con Zajc colpito alla caviglia destra, ma la mezzala si rialza dopo qualche secondo e riprende il suo posto in campo. Bella l’intuizione di Bartolomei per De Col che vede il passaggio e se lo va a prendere oltre Pasqual sul fondo, il cross è leggermente troppo alto per la testa di Gyasi sul secondo palo.

Krunic ko, dentro l’ex aquilotto Lollo
Brutte notizie per l’Empoli: Krunic finisce ko dopo un contrasto con Gyasi sulla propria trequarti. Il bosniaco fa subito capire alla panchina che qualcosa non va e infatti viene sostituito poco dopo. Entra Lollo, un figlio di questa terra e un ex aquilotto, che infatti viene salutato dagli applausi dei tifosi di casa.

Bartolomei ispira, lo Spezia sale di tono
Lo Spezia torna sotto con decisione manovrando bene sulla destra dove Bartolomei e De Col sembrano avere una buona intesa. Al tiro però arriva Okereke che viene murato, poi la palla torna in mezzo all’area ma è Traorè ad anticipare tutti e liberare. Va vicinissimo poi Gyasi al pareggio con un colpo di testa di poco alto su angolo di Bartolomei, sulla sua conclusione decisiva una deviazione.

Mora pareggia con un gol ‘alla Mora’
Alla fine il gol arriva quando Bartolomei si sposta sulla sinistra dopo un calcio d’angolo respinto fuori dall’area. Va con il destro a cercare un compagno all’altezza del dischetto e trova Mora che in pratica prolunga con un colpo di testa all’indietro. Un gol molto simile a quello che il centrocampista segnò proprio allo Spezia con la maglia della Spal. Primo tempo che finisce così.

SECONDO TEMPO
Andreazzoli cambia quasi tutto l’Empoli, Marino non cambia invece nulla al rientro in campo. Si riparte con uno slalom di Vignali che dalla destra si accentra ma ritarda il tiro con il mancino per servire Gyasi che invece va con il collo pieno ma conclude centrale tra le braccia di Provedel. Lo Spezia però sta giocando in fiducia da qualche minuto ormai e quando Mora anticipa il centrocampo toscano sulla trequarti deve provarci forse due volte, ma poi alla fine la testa di Okereke la trova e Okereke trova l’angolo. Spezia avanti.

”Pasquale portaci in Europa!”
Marino non si è seduto un attimo, osserva la squadra mentre si muove e da indicazioni senza far trapelare alcuna ansia. Al secondo gol gli ultras gli dedicano un coro (”Pasquale portaci in Europa!”), segno di un pomeriggio che sta volgendo al divertimento sugli spalti. Applausi a scena aperte per Okereke al settimo, riceve palla di spalle (sempre Mora il suggeritore) e con un movimento fulmineo si gira e salta il marcatore che lo abbatte. Dal limite va Giani che trova la barriera e chiede un fallo di mano.

Ecco i cambi di Marino, dentro Granoche.
Al volo e senza guardare, Bartolomei lancia Gyasi in contropiede sulla fascia ma l’attaccante preferisce la soluzione personale al suggerimento a Okereke e arriva solo un angolo. Lo Spezia risponde così al cinque minuti dell’Empoli che prova a spostare il baricentro del gioco più vicino alla porta di Lamanna. Non dispiace neanche Bolzoni, che fa valere la forza fisica. Marino ora cambia, dentro Granoche, Acampora, De Francesco e Bastoni che va a fare l’ala destra mentre Okereke si sposta a sinistra.

Autorete d’autore di Terzi.
Molto attento Augello a chiudere su Untersee che tenta di mettersi in luce sulla destra. Dentro anche Maggiore e Pierini per Bartolomei e Okereke. De Francesco senza guardare per poco non mette Granoche davanti al portiere, mentre tutto sembra dire che lo Spezia potrebbe segnare ancora. Invece arriva un’autorete artistica di Claudio Terzi che in un eccesso di sicurezza prova a smorzare un pallone con la spalla a favore di Lamanna ma invece trova un pallonetto beffardo che si insacca nell’angolo. Ci prova Acampora a rimettere le cose a posto da fuori, ma trova attento Provedel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News