Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 11.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un bagno di folla per mettere le ali alle Aquile

Appuntamento a Follo per caricare la squadra in vista della semifinale di andata contro il Chievo. Italiano ed i suoi saluteranno i tifosi dopo l'allenamento di giovedì nel piazzale al di fuori del centro sportivo.

fuoco sotto la cenere
Un bagno di folla per mettere le ali alle Aquile

La Spezia - In un'annata normale adesso si racconterebbero delle file ai botteghini, degli abbonati che si affrettano ad esercitare la prelazione per avere il loro posto solito al Picco, degli ultras che lavorano notte e giorno per la grande coreografia di martedì prossimo. Il fuoco che arde sotto la brace avrà un primo sfogo domani pomeriggio a Follo quando i tifosi saliranno per salutare la squadra. E' rimasto in sospeso l'applauso per il terzo posto conquistato, in condizione di oggettiva difficoltà, all'Arechi di Salerno, visto che al ritorno della squadra in pullman non c'era quel comitato di accoglienza che in altri tempi non sarebbe mai mancato. E poi c'è da caricare in vista della trasferta di Verona contro il brillante Chievo di Aglietti.
Appuntamento attorno alle 18, ma Italiano ed i suoi ragazzi usciranno per l'abbraccio solo ad allenamento finito. Un abbraccio chiaramente solo metaforico: obbligatorio il distanziamento tra la squadra ed i supporter e tra i supporter stessi. Mascherina d'ordinanza e tutte quelle regole che gli italiano hanno imparato a seguire nei mesi della pandemia. Particolarmente importanti, perché un caso di positività all'interno del gruppo squadra in questo momento avrebbe conseguenze pesantissime.

E poi l'appuntamento vale come una specie di esame di maturità. Oggi un'ordinanza dell'amministrazione comunale allenta le maglie della movida fuori dai locali. I locali pubblici, per le giornate dell'8 e dell'11 agosto (andata e ritorno della semifinale), potranno piazzare schermi nei dehors "ai fini della proiezione delle partite di calcio che vedono protagonista la squadra cittadina in deroga ai limiti di rumorosità". In pratica si potrà andare fino al tetto dei 70 decibel davanti ai televisori, senza casse per amplificare il commento televisivo e con l'obbligo di tornare alla normalità appena scattata la mezzanotte.
Ma in lavorazione c'è un'ulteriore dimostrazione di vicinanza per la serata della partita di ritorno che si giocherà al Picco. Con modalità ancora da definire nel dettaglio, anche perché ci sarà da garantire l'ordine pubblico, evitare problemi alla viabilità e, come sempre, gli assembramenti in spazi che non garantiscano il distanziamento personale. Per ora l'idea del maxischermo è accantonata, ma rimane uno spiraglio per l'eventuale finale di ritorno. Unica partita degli spareggi non in esclusiva, ma trasmessa anche in chiaro da Rai Sport. Presto per pensarci, ci sono altre emozioni da vivere prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News