Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 19 Novembre - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

UN PUNTO A VENEZIA, NON E' UNA SERATA DA FESTIVAL

Al "Penzo" finisce a reti inviolate. Gara equilibrata con un'unica occasione sui piedi di Okereke. Juande out per infortunio: dentro Bolzoni. Lo Spezia fa possesso ma non trova il guizzo e nemmeno in superiorità numerica arriva la vittoria.

UN PUNTO A VENEZIA, NON E´ UNA SERATA DA FESTIVAL

La Spezia - VENEZIA-SPEZIA 0-0

VENEZIA (4-3-3)
Audero; Zampano, Andelkovic, Domizzi, Modolo (23'st Marsura); Suciu, Bentivoglio, Del Grosso; Falzerano, Zigoni (26'st Signori), Moreo (41'st Cernuto). A disp. Vicario, Gori, Stulac, Soligo, Fabiano, Pinato, Mlakar, Tagliapietra. Allenatore: Filippo Inzaghi.

SPEZIA (3-5-2)
Di Gennaro; De Col, Terzi, Ceccaroni; Vignali, Pessina, Juande (25'st Bolzoni), Maggiore (30'st Giorgi), Lopez; Okereke (19'st Marilungo), Granoche. A disp. Bassi, Capelli, Giani, Forte, Soleri, Augello, Calabresi, Acampora, Mastinu. Allenatore: Fabio Gallo.

Arbitro: Illuzzi di Molfetta
Assistenti: Imperiale (Genova) e Capaldo (Napoli)
Quarto Uomo: Zanonato (Vicenza)
Ammoniti: Terzi, Okereke, Bolzoni, Modolo, Bentivoglio, Domizzi, Falzerano
Espulso: al 25'st Bentivoglio per somma di ammonizioni, al 35'st il diesse del Venezia Giorgio Perinetti
Recupero: 3'(pt), 4'(st)

PRE-PARTITA
18.51 - Larghissimi vuoti allo stadio "Pier Luigi Penzo": l'effetto serie B in una delle città turistiche più visitate al mondo è davvero molto relativo. Venezia e Spezia si ritrovano dopo una vita e giocheranno davanti al capo degli osservatori del Siviglia. Un cielo plumbeo similare a quello sopra al Golfo dei Poeti, che ha scaricato parecchia pioggia sulla Serenessima e che rende il terreno certamente scivoloso ma tutto sommato in buone condizioni.

18.58 - Venezia in maglia nera, con inserti arancione, grigio e verde, Spezia in completo bianco, pantaloncini e calzettoni compresi. Sull'isola di Sant'Elena anche gli indomabili tiosi spezzini che, contro il tempo, il giorno e l'orari, non se la sono sentita di mancare all'appuntamento. Una settantina disposti in curva ospiti, a perdere la voce per sostenere i Gallo-boys. Arbitra Illuzzi di Molfetta.

PRIMO TEMPO
Una strada abbozzata, tracciata con la matita e adesso da perseguire con ostinata convinzione, da ripassare con la penna nera. Si vede lontano un miglio che la vittoria nel derbyno contro l'Entella ha un poco rassicurato la giovane banda di Gallo, costretta a pagare dazio ai primi appuntamenti: una settimana di lavoro con una tensione diversa che aiuta un gruppo da conoscere ed amalgamare. A Venezia lo Spezia prova a prendersi i primi punti in trasferta della stagione: contro una neopromossa di nome ed importante potenziale economico, con un diesse come Perinetti che Volpi aveva corteggiato ad inizio estate, non è partita semplice. Spezia da subito molto aggressivo contro l'iniziativa dei lagunari che cercano di sorprendere usando le fasce e l'imprevidibilità dei suo interpreti. Il buon ritmo del principio lascia ben presto spazio ad una fase più ragionata e scontata: al 16' la prima discesa di Lopez meriterebbe di più del vuoto di Okereke e della conclusione di Vignali che usa il mancino e la spara in cielo.

Juande dà forfait: Gallo rilancia Bolzoni.
La personalità dei ragazzini in mediana, stretti intorno a Juande, garantisce qualità nelle scelte: Pessina e Maggiore migliorano a vista d'occhio e a beneficiarne è un po' tutta la squadra. Al 24' però finisce la gara dello spagnolo, toccato duro in uno scontro di gioco normalissimo: Gallo usa il coraggio e butta nella mischia Bolzoni con il chiaro intento di non snaturare tatticamente una squadra che fino a quel momento ha mostrato equilibrio. Dal canto suo Vignali ha campo per fare superiorità numerica ma ogni volta che capita ai venticinque metri finisce per sprecare tutto, calciando sbilenco un paio di traversoni senza senso. In due tempi invece Di Gennaro al 31' su botta centralissima di Bentivoglio: un tiro forte ma alla fine non irresistibile.

Un'unica vera occasione: il guizzo di Okereke fermato da Audero.
Tanto inedito possesso palla per lo Spezia, un cospicuo numero di verticalizzazioni per il Venezia: la chiave tattica della prima mezz'ora è un copione di semplice lettura. Ma, a conti fatti, la vera occasione della prima frazione è tutta sui piedi di Okereke che scatta perfettamente sul filo del fuorigioco e prova a sorprendere un reattivo Audero con un colpo d'istinto: la smanacciata del portiere indonesiano basta per reperire un rifugio sicuro in calcio d'angolo. Provvidenziale invece Ceccaroni al 37' a togliere una palla perniciosa con un testata spazza-pensieri in anticipo perfetto su Zigoni. Un vento freddo forse pure peggio della pioggia, quanto meno per i pochi tifosi che hanno scelto lo stadio in una serata che sembra più d'inizio inverno. E uno 0-0 che rispecchia fedelmente l'andamento del match: per lo Spezia ci sono buoni segnali nella coralità delle due fasi.

SECONDO TEMPO
L'esperienza di Lopez si fa sentire: non cade nei dribbling di Falzerano che lo punta su ogni angolo per trovare il fondo. Inzaghi però sembra aver capito la solfa: il Venezia alza di dieci-quindici metri il proprio baricentro e per i bianchi si fa decisamente più dura. E' un gioco spezzettato, certamente più muscolare dei primi 45' spezzato da una conclusione improvvisa di controbalzo da parte di Zigoni che impegna ancora Di Gennaro in una parata in due tempi. Come contro l'Entella, Gallo si gioca la carta Marilungo per gli ultimi 25' di partita: esce Okereke ma per lui è un altro piccolo passo avanti nel tortuoso processo di maturazione. Inzaghi invece vuole altro: mette dentro Marsura e passa ad un 4-4-2 di forte trazione anteriore ma è lo Spezia a girare meglio.

Ingenuità Bentivoglio: due gialli in due minuti. Lo Spezia può provarci.
A mandare all'aria i piani del tecnico lagunare ci penserà subito dopo Bentivoglio: due gialli in due minuti con aggancio fatale al lanciatissimo Lopez. Venti minuti più recupero in superiorità numerica, mentre il Venezia rinuncia a Zigoni per inserire l'ex modenese Signori. Gallo non osa, preferendo dare freschezza alla mediana (da qui l'avvicendamento Maggiore-Giorgi) che rischiare un'altra punta. Incandescente, si fa per dire, il clima nel finale di partita: squadre scariche, bocche aperte, Perinetti cacciato dalla panchina, e la sensazione che possa davvero succedere di tutto. Fiammate aquilotte negli ultimi 10' di gara, anche lo Spezia con la difesa a quattro e arbitro variamente contestato per alcune decisioni, figlie del caos.

Lo Spezia non morde più: occasione persa per violare il Penzo.
Un finale per provare a vincere contro un Venezia raccolto con tutti i giocatori nella propria trequarti. Pessina a parte, il migliore dei suoi, è un dettato troppo prevedibile per trovare un golletto pesante: le soluzioni adottate non portano mai le Aquile alla conclusione e quando capita a Vignali in extratime l'epilogo è sempre quello: spalti. Sembra davvero finita ma nell'ultimo minuto di recupero Audero perde una pallaccia in presa aerea e il complicato tap-in di Granoche trova le gambe di un difensore. Finisce 0-0 e tutto sommato è un pari giusto: per vincere bisogna fare di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure