Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 10.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tutti in piedi per Mastinu, l’attacco trascina e i subentrati incidono

Prestazione da lode per il fantasista, prima gioia per Pessina.

Tutti in piedi per Mastinu, l’attacco trascina e i subentrati incidono

La Spezia - Di Gennaro 6,5 - La Salernitana non ha mai davvero il tempo per mirare la porta, quindi gli tocca avere a che fare con tiri potenti e centrali. Oppure anomali come il tiro cross di Vitale che respinge sui piedi di un suo difensore che competa l’opera.

De Col 6,5 - Deve stare attento alle avanzate di Vitale che ha uno dei sinistri più precisi della categoria. Gli scappa una volta, complice una caduta, ma poi si rifà saltandolo con palla a destra e correndo via a sinistra. Capisce il gioco, sia in avanti che dietro, e si muove di conseguenza.

Terzi 7 - Quanti palloni avrà rispedito in avanti di testa? Bocalon gli scappa una volta sola nell’area piccola ma sbaglia un gol già fatto in maniera clamorosa. Per il resto dei 93 minuti invece non scappa davvero nulla, tranne un lungo applauso quando si fa dare il pallone per giocarlo in avanti per le ventesima volta.

Giani 7 - Nessun imbarazzo nel saltare efficacemente sui due attaccanti, a un certo punto parte palla al piede con il sinistro e mette i suoi quattro contro tre per l’azione che poteva chiudere la partita con 25 minuti d’anticipo.

Lopez 6,5 - Una pallonata in faccia lo esclude dalla contesa nel momento in cui Colantuono aveva varato una squadra più audace e gli spazi per lui aumentavano. Poco prima aveva raggiunto il fondo per la decima volta (dal 61’ Augello 7 - Entra bene, anzi benissimo. E’ più fresco e sfrutta un primo passo che per la prima volta mostra al popolo del Picco in tutta la sua efficacia. Serve a Granoche in velocità una palla spettacolare)

Pessina 7 - Dopo averlo visto toccare migliaia di palloni di sinistra, il primo gol in serie B arriva con il destro. Lo meritava da almeno quattro mesi per la costanza di rendimento. Non è forse il periodo in cui le gambe sono più sciolte, ma le fasi di transizione dei bianchi dipendono dalla sua reattività da inizio campionato.

Bolzoni 6,5 - Se Mastinu può dedicarsi a ricamare gioco, è lui a filare il tessuto che veste lo Spezia in mezzo. A livello di interdizione vale per due. Sempre lucido nei disimpegni, si prende il suo tempo per gestire il pallone rimettendo in moto i suoi compagni.

Mora 6 - Qualche contrasto perso di troppo, anche se la sua capacità di corsa è straordinaria e lo trovi a fare le due fasi sempre e comunque. Forte poteva cercarlo sul secondo palo dove si era piazzato con tempismo perfetto (dal 70’ Maggiore 6,5 - Subito due buone occasioni, ma c’è sempre un avversario tra lui e il gol)

Mastinu 8 - Taglia la Salernitana in lungo e in largo, affilato come una lama di Toledo. E’ a destra ed è a sinistra, il pallone incollato ai piedi e la testa alta. Compone due assist per due reti, il secondo è un capolavoro di intuizione e di sensibilità nel piede. Una delle migliori partite del suo ottimo campionato.

Forte 7 - Dominatore, anche in mezzo a tre centrali di struttura come quelli della Salernitana. Imbecca l’azione del primo gol con una torre di testa, poi attira su di sé tutto il reparto e garantisce a Marilungo tanta libertà (dal 75’ Granoche 7 - Entrare per chiuderla e segnare dopo dieci minuti. Serve altro?)

Marilungo 7 - In perfetta linea con i difensori, stoppa di destro e aspetta di piazzarla sotto le gambe di Radunovic. Quando gioca per la squadra, la squadra gioca per lui. Il gol corona una prova in cui c’è anche quantità.


All. Fabio Gallo 7 - Ancora la gestione magistrale degli attaccanti. Oggi tornano al gol Marilungo e Granoche, entrambi alla ricerca del sigillo personale nelle ultime settimane. Paga la scelta di Forte dal primo minuto, il più in forma là davanti, paga il lavoro fatto su Mastinu che oggi trascina davvero i compagni. Maggiore gioca più sereno da quando c’è Mora, in parte deresponsabilizzato dal compito di essere un titolare dichiarato. Tre gol non si segnano ogni giorno, farli in questa sera he inaugura un periodo intenso è certamente un bel segnale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News