Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Ottobre - ore 22.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Troppo forte Chieti, la Virtus ce la mette tutta

Le biancoblu si giocano tutto nelle restanti tre partite.

Troppo forte Chieti, la Virtus ce la mette tutta

La Spezia - Virtus Risorseimmobiliari.it-Cus Chieti 52-65

VIRTUS SPEZIA RISORSEIMMOBILIARI.IT: Muciniece 4, Donati 3, Carbonell 1, Mandonico ne, Vujovic 11, Canova ne, Crescenzo, Baggioli 6, Frantini 18, De Scalzi 9. All. Agresti. Tl: 6/10.
CUS CHIETI: Marino ne, De Luca 6, Meloni, Bello 11, Sordi 13, Silva 8 Mauri ne, Gatti 14, Cordisco, David 13. All. Caboni. Tl: 5/9.
Arbitri: Galasso di Siena e Guidi di Firenze.
Parziali: 15-20, 26-39, 43-57.

Non è bastata la determinazione ma Chieti non è da meno, solo che sul piatto della bilancia fa pesare esperienza e qualità che alla lunga fanno la differenza. Coach Agresti le prova tutte per diminuire il ‘gap’ con la capolista che però si conferma come la squadra più solida del girone.
Se a ciò si aggiungono anche soluzioni facili, tirate con i piedi per terra che però non si finalizzano, beh allora diventa difficile per chiunque portare a casa i due punti. Sul ‘neutro’ del PalaSprint (al PalaSpezia piove come del resto da tre anni a questa parte), le biancoblù partono a razzo con De Scalzi (5-2) ma Bello e Sordi, oltre a Gatti e David, impiegano poco a cambiarne l’inerzia. La Virtus però tiene, caparbiamente, ma dando l’impressione di essere al massimo delle proprie potenzialità. Chieti è solida e quando la Virtus sbaglia anche le cose facili eccola punire sistematicamente in contropiede o dentro al pitturato come quando Gatti porta le sue sul +19 al 29°. Le spezzine hanno ancora la forza di semi-riaprire il match passando dal -15 del 31° al -9 (50-59) del 33° con due triple consecutive di Frantini che però s’incaponisce nei tre possessi successivi. Il time-out di Caboni serve a ridare tranquillità alle sue che prima con Gatti e poi con la tripla dall’angolo di De Luca di fatto sigillano la gara in cassaforte. La Virtus dunque s’inchina al Cus nel turno infrasettimanale ed ora per i play-off deve almeno racimolare 4 punti nelle restanti tre gare che mancano: Orvieto, Ancona (in casa) e Rende.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News