Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 20.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tra gli esordienti in B, uno su 12 diventa un calciatore

Nella cadetteria 2007/08 c'erano 1.801 under 21, oggi solo 143 sono ancora professionisti. La maggior parte gioca nel dilettantismo e uno su tre vede il calcio solo in tv. Dello Spezia di Soda, rimangono solo Ribas e Tedeschi.

UNA STRADA STRETTA
Tra gli esordienti in B, uno su 12 diventa un calciatore

La Spezia - Non è decisamente il caso di sentirsi arrivati per aver esordito da calciatore professionista prima dei 21 anni. Lo rivela uno studio ripreso da Report Calcio edizione 2018, che ha seguito la vita sportiva degli under che facevano parte delle squadre di serie A, B e Lega Pro nel campionato 2007/08. La "mortalità agonistica" rimane altissima, tanto che, per fare un esempio, il 59% dei giovani che allora facevano parte di una rosa cadetta, oggi giocano tra i dilettanti. Ad un'età in cui peraltro si raggiunge la pienezza della maturità sportiva, visto che parliamo di atleti tra i 26 e i 31 anni.

Diamo un'occhiata proprio a quella serie B. Di 1.801 ragazzi tra i 15 e i 21 anni inseriti in una squadra dell'allora cadetteria, oggi in 20 giocano in serie A (1,1%), 40 ancora in serie B (2,2%) e 83 in serie C (4,6%). In pratica solo 8 su cento sono ancora calciatori di mestiere. Numeri che rendono l'idea di quanto sia difficile questa carriera anche per chi è già inserito "nel giro". Se meno di uno su dieci è ancora un calciatore, in 534 non giocano più a calcio in alcuna serie. Si tratta del 29,7%: uno su tre segue il football solo in televisione oggi, magari ricordando di quando sognava di essere dall'altra parte dello schermo. Come accennato prima, il 58,7% milita nel dilettantismo e un risicato 3,5% gioca invece all'estero. Non è un caso che club come la Juventus abbiano deciso di aprire delle vere e proprie scuole: il JCollege di Vinovo è un liceo sportivo seguito da oltre cento ragazzi delle giovanili.

Andando spulciare la rosa dello Spezia 2007/08, la conferma. E' ancora un professionista l'allora 19enne Sebastian Ribas, arrivato in prestito dall'Inter e oggi tornato in Argentina con il Club Atlético Patronato. In ballo c'è anche il difensore Luca Tedeschi, oggi 31enne che disputa i play-off di serie C con la maglia del Catania. Gli altri hanno tutti salutato il professionismo. Hanno fatto una discreta carriera i vari Ivan Dazzi, Alessio Manzoni e Antonio Esposito, gli ultimi due ancora impegnati in serie D con Pergolettese e Lupa Roma. Gioca in D anche Nicolò Barabino, gli altri hanno invece appeso le scarpette al chiodo.
Se vedere la serie B in giovane età non è una garanzia, qualche chance in più la dà la serie A. Tra chi giocava in massima serie dieci anni fa, 15 su 100 sono ancora calciatori. La Lega Pro è invece un terno al lotto: meno di 3 su 100 dei virgulti di allora è ancora calciatore oggi e la bellezza del 40% ha definitivamente lasciato il calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News