Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Gennaio - ore 21.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tocca al Picco, dove il calcio con i tifosi si è fermato

Il 4 marzo scorso Spezia-Pescara fu l'ultima partita giocata a capienza piena. Nove mesi dopo si sogna davanti alla televisione. Con la speranza che dal terreno amico arrivino soddisfazioni.

il circo è in città
Tocca al Picco, dove il calcio con i tifosi si è fermato

La Spezia - Questo pomeriggio il collaudo della goal line technology chiude le operazioni. Lo stadio Picco esordisce mercoledì sera in serie A, con una giornata di ritardo rispetto agli annunci estivi dell'amministrazione comunale, ma in tempo per intercettare il primo momento cruciale della stagione. Lo Spezia è reduce da una brutta batosta a Crotone, nella partita giocata peggio di tutto l'anno solare insieme all'andata della semifinale play off. La classifica della serie A si va delineando in due tronconi distinti, con la parte destra che identifica le squadre che rischiano di rimanere in ballo per la lotta salvezza almeno fino a primavera.
La lepre del gruppone a rischio è l'Udinese, che ha perso a causa del maltempo la possibilità di affrontare un'Atalanta in difficoltà e quindi di allungare la propria striscia di risultati utili. E' decima con 13 punti, a -4 dalla Lazio e dagli orobici. Dopotutto per adesso non ci sono grandi sorprese, escluso il Verona di Juric che si è già tirato fuori d'impaccio e guarda da molto lontano la serie B. Le altre più o meno seguono il canovaccio che gli veniva attribuito in estate, con lo Spezia in doppia cifra che è probabilmente la vera overperformer del gruppo di coda.

E' anche l'unica squadra a non aver mai giocato una partita nel proprio stadio. Le cinque ospitate a Cesena, con annessi spostamenti che certo non hanno risollevato il morale della truppa, hanno portato solo 2 punti. Lo Spezia da sempre gioca più volentieri contro squadre che hanno una mentalità propositiva. Ovvero quasi tutte in questa categoria, e soprattutto contro gli aquilotti che rimangono pur sempre una delle realtà meno blasonate. Lo dimostra il fatto che anche durante la scorsa stagione il cammino esterno fu fondamentale per arrivare al terzo posto: 34 i punti conquistati a casa e 27 quelli arrivati in trasferta. Imbattuti al Picco da ottobre a marzo, tre sconfitte arrivarono dopo il lockdown e quindi con gli stadi già vietati ai tifosi.
E il Picco ha una storia da raccontare in questo senso. Spezia-Pescara del 4 marzo 2020 rimane l'ultima partita giocata in Italia a capienza piena prima dell'entrata in vigore delle misure anti Covid. Per una questione di poche ore, l'appuntamento con il posticipo della ventisettesima giornata della serie B 19/20 la scampò e 5201 persone potettero assistere alla vittoria degli uomini di Italiano. Nove mesi dopo luci nuove che illuminano il silenzio di una città che sogna davanti alla televisione. Fa specie pensare che allora lo stop era previsto solo fino al 3 aprile successivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News