Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 15.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Test su squadra e staff, lo Spezia ragiona da serie A

Infermeria del Ferdeghini occupata dai test sierologici e dai tamponi. Entro una settimana i risultati. Il calcio pensa sempre più ad una riforma che tagli 40 club dal professionismo. L'importanza di avere una società forte in questo momento storico.

pronti in qualsiasi momento
Test su squadra e staff, lo Spezia ragiona da serie A

La Spezia - Lo Spezia Calcio è pronto a riprendere da dove aveva lasciato, ovvero la corsa alla serie A diretta. Con oggi si chiude l'ultimo passaggio interno che serviva a ricucire i due lembi di questa stagione strappata dallo scoppio della pandemia. Questa mattina primo giorno di convocazione vera e propria per i calciatori, lo staff tecnico, tutti gli addetti alla prima squadra e anche diversi dipendenti. Ad attenderli al centro sportivo Ferdeghini-Intels, che è tornato ad aprire i cancelli dopo due mesi, c'erano due equipe di un laboratorio privato di analisi con cui il club aveva preso accordi già da diversi giorni. Si sono piazzati nei due locali infermeria: in una stanza i prelievi per i test sierologici, in un'altra i tamponi per la ricerca della positività al Covid-19.
Hanno sfilato proprio tutti: dal direttore Guido Angelozzi a mister Vincenzo Italiano, capitan Claudio Terzi e tutta la rosa, medici, accompagnatori, dipendenti e dirigenti. Entro una settimana dovrebbero arrivare i risultati. Si capirà se in questo momento c'è qualcuno affetto da Covid-19, magari asintomatico visto che al momento nessuno del "gruppo squadra" lamenta problemi di alcuna natura. Si capirà anche se qualcuno ha contratto il virus nelle scorse settimane sviluppando di conseguenza gli anticorpi. Il primo dei controlli potrebbe diventare un'abitudine, se è vero che nel protocollo ancora al vaglio del Comitato tecnico scientifico si parla di ripeterlo ogni quattro giorni.

Ora orecchie tese per vedere se tra governo, FIGC e Leghe si potrà arrivare ad un accordo su allenamenti collettivi e campionato. Pochissimi club in serie B al momento hanno dimostrato la capacità di reazione e adattamento alla situazione degli aquilotti. In pratica lo Spezia, con le sue strutture e la forza economica, potrebbe probabilmente riuscire ad implementare il protocollo nella sua versione più rigida, quello per la serie A. Anche per questo non portare a termine la stagione, e quindi non dare ad una squadra, giovane e brillante, la possibilità di giocarsi la promozione sul campo sarebbe una beffa dolorosa. Al momento tutte le ipotesi rimangono in piedi: giocare fino ad agosto e concludere come da programma, cristallizzare le classifiche e decidere promozioni e retrocessioni (che ci saranno) a tavolino oppure trovare una formula play-off e play-out allargati per fare comunque parlare il campo.
Comunque vada, affacciarsi a questo momento di "rivoluzione culturale" (parole di Gabriele Gravina), con alle spalle una società forte e un decennio ad alti livelli, è di vitale importanza. La voglia di riformare dal profondo il calcio prende piede e tutte le ipotesi passano attraverso la creazione di una categoria semiprofessionistica. Che poi sopra di questa ci siano una serie C e una serie B da venti squadre ciascuna oppure due gironi di serie B per quaranta partecipanti, poco cambia. Ci sarebbero in ogni caso quaranta club "tagliati". Si va verso un professionismo sempre più ristretto e quindi con maggiori risorse da distribuire a chi ne fa parte, in modo da avvicinarsi sempre d più alla tanto agognata sostenibilità economica. Sarà invece un percorso sempre più difficile per chi vuole affacciarsi al calcio vero partendo dal basso. Essere già lì potrebbe avere un peso "storico" non solo sul breve periodo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News