Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Gennaio - ore 21.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Terzi tra gli immortali: un passo dalle 200 presenze

Budan ci mise 7 mesi pieni di trattativa con il Palermo per portarlo allo Spezia. Sono passati cinque tecnici, altrettanti diesse e decine di compagni di reparto. Lui è ancora qui e quando gioca lo Spezia perde raramente.

oh capitano
Terzi tra gli immortali: un passo dalle 200 presenze

La Spezia - Quel giorno è arrivato. Claudio Terzi contro la Lazio può toccare la duecentesima presenza con la maglia dello Spezia, avventurandosi oltre un orizzonte che garantisce l'immortalità nella memoria dei tifosi. Un traguardo a cui guardava da tempo, che nel luglio scorso confessava di voler raggiungere e di volerlo fare magari in serie A. L'obiettivo per cui era arrivato in aquilotto nel 2015, lasciando il Palermo dietro il pressing di Igor Budan che lo avrebbe già voluto portare qui nel gennaio precedente. C'era voluto un lavoro di mesi con Zamparini per sbloccare la situazione, alla fine il dirigente croato era salito fino al ritiro dei rosanero per dare l'accelerata decisiva.
Arrivato al tramonto dell'epoca dei croati in verità, pochi mesi con Bjelica e poi il sodalizio forte con Di Carlo con quella serie A solo sfiorata. Nell'anno della ricostruzione e dell'abbassamento del monte ingaggi, diede un segnale accettando i nuovi parametri. Facendo, a detta dei dirigenti dell'epoca, un passo decisivo a livello personale nel ruolo di capitano anche fuori dal campo. E' rimasto al suo posto con Gallo, con Marino e ci rimane oggi con Italiano. Accanto a lui sono girati in tanti: Valentini, Postigo, Datkovic, De Col, Giani, Ceccaroni e poi Marchizza, Capradossi, Erlic e Chabot. I suoi direttori sono stati Fusco, Andrissi, Angelozzi e Meluso. Il debutto data al 15 agosto del 2015 contro il Frosinone, con cui è arrivata la gioia più grande cinque anni e cinque giorni dopo.

L'ultimo calciatore a superare le 200 presenze totali con lo Spezia, tra campionato e Coppa Italia, è stato Gianluca Coti ormai 15 anni fa. Se troverà continuità in stagione, potrebbe andarlo a prendere a 223. Intanto punta Umberto Santillo a 202, poi ci sono Rinaldo Fiumi a 205 e Giuseppe Bumbaca a 206. E infine Francesco Fazio a 220. Giovanni Costa, Seghezza, Farina e gli altri sono inarrivabili in questa stagione. Se ce ne fosse una successiva invece... ma per il futuro si parla di una giovanile da allenare magari. E poi Lerici, diventata casa per quella famiglia che ha un ruolo centrale nella sua vita.
Intanto però una statistica che invita a parlare al presente: con Terzi in campo in stagione, su nove partite è arrivata una sola sconfitta, quella contro la Juventus di Cristiano Ronaldo. E' vero che forse il meglio riesce a darlo nella prima ora di gioco, ma non è solo una questione di correre dietro agli attaccanti. Tenere la palla per non rischiare è uno dei principi di questo Spezia e lui la palla la tratta benissimo a 36 anni, da regista arretrato. Lì dove inizia il gioco della debuttante senza paura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News