Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 10.38

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Terzi ha 27 anni, Gala condottiero, Vitale ha un gps nel piede

Tutta la carica e la concentrazione che era mancata all'andata, riversata nel ritorno

i voti
Terzi ha 27 anni, Gala condottiero, Vitale ha un gps nel piede

La Spezia - Scuffet sv - Inoperoso, rigore a parte.

Ferrer 7 - Lo invitano a giocare di prima, ma deve stare attento a Vignato che è il più talentuoso dei suoi. Ma stasera le gambe non tremano e dal suo lato arrivano tante giocate, compresa quella che sblocca la partita.

Erlic 7 - Capisce il momento di sbandamento e lancia Nzola con un’intuizione che si rivela fondamentale. Djordjevic non riesce a gestire neanche un pallone

Terzi 8 - Si leva dieci anni dall’anagrafe, stasera ha 27 anni per come stacca su ogni pallone. Capitano vero, che dopo pochi minuti va a spingere via un avversario. Sì c’era bisogno anche di questo.

Vitale 7,5 - Un sinistro con il gps, le coordinate puntate sul centro dell’area. Un martello e un fioretto nel portare dalla sua parte tutti gli episodi anche di fronte a giocatori più veloci di lui (dal 34’st Ramos sv)

Bartolomei 7,5 - Superbo assist per il vantaggio, telecomanda Ferrer sulla sua fascia perché vuole velocità e tocchi rapidi. Nel riscaldamento batte le mani sul petto di tutti i compagni.

Ricci M. 7 - Eccoli i cambi di campo che hanno reso lo Spezia imprevedibile, da destra a sinistra dove Gyasi e Vitale impazzano. Tosto anche nello sradicare palloni quando il vantaggio è ormai largo.

Maggiore 7,5 - Segre gioca solo per fargli prendere un secondo cartellino dal 18esimo, ma non perde la calma e si confeziona uno scambio alla volta lo spazio per segnare il gol più importante della stagione (dal 22’st Mora 7 - Prende falli, salta in difesa. Il braccio galeotto è lì per proteggere il volto)

Nzola 7 - Il gol fallito a tu per tu con Semper rischia di abbatterlo, ma alle spalle aveva quasi un tempo fatto alla grande. Così sbaglia l’occasione più facile e poi segna in quella più difficile. In bello stile.

Galabinov 8 - Segna, procura un più che sospetto rigore che il Var non segnala, manda in porta Nzola. Fa guadagnare alla squadra 20 metri e tanta tanta confidenza (dal 32’st Ragusa sv - Ce la mette tutta, ma si infortuna presto)

Gyasi 7- Dickmann non lo contiene praticamente mai e deve fare uno sforzo enorme per non venire ammonito ad ogni azione. Crea lo spazio per Vitale, il piede più ispirato in campo (dal 35’st Di Gaudio 7 - Una spina nel fianco, entra benissimo)

All. Vincenzo Italiano 8 - Ecco una squadra che ha dentro il fuoco di una città, che ha respirato i fumogeni e gli umori della strada, che ha ascoltato le parole di chi ha sempre pensato che i sogni toccassero agli altri. Definirlo solo un riscatto sportivo sarebbe molto limitativo. Dal punto di vista umano in molti si erano sentiti toccati dai giudizi, a partire da quelli della stampa, del dopo partita d’andata. E così una squadra che si era presentata spenta e impaurita tre giorni fa oggi torna leonina, a immagine e somiglianza del suo allenatore. In campo è un dominio assoluto, ogni singolo confronto vinto. Così è ancora più bello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News