Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 09 Dicembre - ore 23.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Tarros, il primo stop arriva proprio con Cus

PalaSprint espugnato dai biancorossi, gli spezzini masticano amaro: sarebbe bastato sbagliare qualche libero in meno.

sconfitti 66-68
Tarros, il primo stop arriva proprio con Cus

La Spezia - Spezia Basket Club Tarros - Cus Genova: 66-68 (24-22; 37-39; 52-45)

Spezia Basket Club Tarros
: Manzini 0, Dalpadulo 0, Fazio 0, Garibotto 12, Petani C 0, Petani G. 0, Pipolo 14, Steffanini 7, Suliauskas 24, Davide Visigalli 9.

Cus Genova: Bestagno 6, Vallefuoco S. 0, Dufour 12, Vallefuoco N. 8,Pampuro 0, Costacurta 5, Bedini 19, Ferraro 8, Leporati 0, Zavaglio 10.

Sarebbe bastato sbagliare qualche libero in meno, nel finale certo, ma soprattutto prima quando la palla era meno pesante; sarebbe bastato concedere meno rimbalzi; sarebbe bastato non lasciare l'uomo libero a tirare sotto canestro; sarebbe bastata, insomma, qualche disattenzione in meno e quei due punti di scarto a sfavore degli spezzini non ci sarebbero stati. Ma il film della partita dice questo: la Tarros ha da rammaricarsi per questa sconfitta, la prima stagionale. Dispiace, certo, ma nessun dramma, anche perchè questi fatidici due punti di scarto che hanno consegnato la vittoria al CUS sono davvero pochi e in chiave stagionale ciò è molto importante. “Pessima difesa nei primi due quarti – commenta il coach bianconero Andrea Padovan – meglio nella seconda metà gara, decisamente, ma troppe disattenzioni e molti giocatori sottotono”.

Sicuramente la settimana difficile vissuta dalla squadra e l'assenza di Darius Kibildis non hanno aiutato, ma non possono certo essere un alibi. Purtroppo oggi molti ragazzi sono stati sottotono, al di sotto delle loro usuali prestazioni e questo alla fine ha pesato. “Siamo stati poco incisivi anche in attacco – conferma il tecnico – e abbiamo sbagliato troppo”. “Nulla da dire sotto il profilo della determinazione e della volontà – sottolinea il Presidente Danilo Caluri – ma non è bastato, abbiamo fatto troppi errori. Comunque lo scarto è minimo e la sconfitta certo dispiace, ma andiamo avanti con tranquillità, consapevoli che c'è sempre tanto da lavorare”. L'occasione per l'immediato riscatto sarà al PalaSprint, dove la Tarros scenderà anche domenica prossima, 9 dicembre, per affrontare Pegli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News