Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Giugno - ore 09.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sul sintetico più infortuni? Uno studio sulle giovanili dello Spezia smentisce

Quattro stagioni e cento calciatori, dai dati sui tempi di recupero un quadro interessante del periodo prima e dopo la costruzione del centro sportivo "Ferdeghini-Intels".

tesi da 110 e lode
Sul sintetico più infortuni? Uno studio sulle giovanili dello Spezia smentisce

La Spezia - E' valso un bel 110 e lode in sede di laurea la tesi di uno studente dell'Università di Genova basato sui dati raccolti dal settore giovanile dello Spezia Calcio. Paolo Montesano ha voluto analizzare in numeri la teoria che vuole i campi sintetici come più infidi per i calciatori e il club aquilotto è stato il perfetto partner per questo tipo di lavoro. In quattro stagioni, dal 2010 al 2014, la primavera ha passato in rassegna diverse tipologie di superfici. Si è allenata infatti per il primo anno su un campo artificiale di prima generazione, poi è passata al naturale per i successivi due. Infine ,con la creazione del centro sportivo "Ferdeghini-Intels" nel 2013, al sintetico di quarta generazione dove si allena tuttora.
Gli aquilottini hanno fatto da cartine di tornasole. "La domanda era: è più probabile farsi male su un terreno piuttosto che su un altro?", spiega Annalisa Arrighi, osteopata e professoressa a contratto dell'Ateneo genovese che ha coordinato la tesi. "Ebbene, in generale si è visto che tendenzialmente non ci sono correlazioni dirette. Il tempo di recupero è più o meno sovrapponibile tra sintetico e naturale. Ma ci sono infortuni da sovraccarico funzionale tipici del primo".

I dati sono stati raccolti da 98 giocatori in età tra i 17 e 18 anni e forniti da Luca Picasso, responsabile recupero infortunati del settore giovanile e anche della prima squadra in passato. Centodieci gli infortuni registrati nelle quattro stagioni, quasi perfettamente distribuiti (27, 26, 29 e 28 per annata). "L’infortunio che si ripropone con la frequenza più alta su ogni tipo di campo è la contrattura - recita lo studio pubblicato dall'Università di Genova - I valori di maggiore incidenza si fanno registrare su campo sintetico di ultima generazione (43%) e su campo sintetico di prima generazione (33%). Questi valori sono considerevolmente più alti rispetto a quanto registrato su campo in erba naturale su cui abbiamo rispettivamente incidenza del 21% e 25%. Per quanto riguarda i campi in erba naturale abbiamo trovato che il tipo di infortunio principale è la lesione (30%) seguito da contrattura e infiammazione". Dato interessante: le distorsioni scompaiono quando si gioca sull'artificiale, almeno nei casi presi in considerazione.

Focalizzandoci sui campi sintetici, quello di quarta generazione rispetto a quello di prima mostra una minore incidenza relativa delle infiammazioni (-12%) e degli affaticamenti (-10%). Più difficile stabilire una tendenza per i campi in erba naturale che presentano "una maggior quantità di irregolarità quali avvallamenti o diversi gradi di rigidità del terreno. Diversi studi hanno evidenziato che ci sono molte variabili legate anche a fattori ambientali e temporali. Proprio per questo motivo la standardizzazione degli studi di monitoraggio dei tassi di infortunio sulle superfici erbose è molto complessa".
Infine il dato che è finito anche sulla scrivania del settore tecnico dello Spezia Calcio, insieme a una copia della tesi, perché incide maggiormente sulla vita sportiva di un club. Per quel che riguarda i tempi di recupero "il dato più elevato si è registrato nella stagione 11/12 giocato su campo in erba naturale (215 giornate) e sul campo in erba sintetica di prima generazione (162 giornate) mentre a seguire la stagione 13/14 (154) su campo sintetico di ultima generazione e la stagione 12/13 (152) su campo in erba naturale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News