Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Ottobre - ore 22.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Squalificati Paolo Lavalle e la timoniera del Cadimare

Il giudice unico Nardini: "Profondo rammarico per aver dovuto squalificare una bambina".

squalifica e sanzione
Squalificati Paolo Lavalle e la timoniera del Cadimare

La Spezia - Non c'è pace per il Palio del Golfo. Con una sentenza del giudice unico della Lega canottaggio Uisp sono stati squalificati Paolo Lavalle e la timoniera del Cadimare, subentrata nell'equipaggio pochi giorni fa.
Lavalle, squalificato per un anno per illecito sportivo, non potrà stare sul barchino d'appoggio per seguire il Cadimare. La squalifica è arrivata nel corso della notte a seguito di un episodio avvenuto durante la pesa di pomeriggio al Centro Allende. La bimba, squalificata per una giornata, al momento della stazzatura dell'imbarcazione aveva addosso un sacchettino di piombo all'interno del costume. A carico della borgata subentra anche una sanzione pecuniaria di 500 euro.

Nel testo della sentenza il giudice unico Nardini spiega: " Lo svolgimento dei fatti, pur nella sua indiscussa gravità, porta ad escludere, anche per il limitato impatto sul possibile vantaggio agonistico, la consapevolezza e la partecipazione della Borgata Cadimare. La doppia veste di padre/dirigente del tesserato Paolo La Valle porta ad ascrivere il comportamento illecito esclusivamente alla sua persona, essendo non nella facoltà della Borgata Cadimare porre in essere possibili forme di controllo sull'abbigliamento della bambina.
Per tali valutazioni non si procede alla squalifica della Borgata Cadimare per la regata Palio del Golfo categoria Seniores, ma si procede esclusivamente, seppure con il massimo della pena, per la sola responsabilità oggettiva".

“Nei confronti del tesserato Paolo La Valle si è ritenuto doveroso - si legge nella sentenza - intervenire con il massimo rigore in considerazione del fatto che nella doppia veste di padre/dirigente abbia indotto la propria figlia/timoniera ad indossare un abbigliamento elusivo dei regolamenti e soprattutto del principio di lealtà e correttezza che è fondamento della disfida del Palio del Golfo. Non rileva in alcun modo l'esiguità del peso della zavorra cui fraudolentemente ci si voleva avvantaggiare. Si ricorda che, nel corso dell'attuale stagione remiera, sono state elevante due squalifiche per piccolissime quantità di zavorra mancanti, rilevate nei controlli post regata”.

“Nei confronti della giovanissima tesserata si è ritenuto ineluttabile la squalifica -prosegue il giudice Nardini -, ancorché non sia acclarata la piena consapevolezza della timoniera di porre in essere un comportamento illecito. Il padre/dirigente Paolo Lavalle era infatti pienamente consapevole della gravità dei fatti che poneva in essere, tramite la figlia/timoniera, e delle eventuali sanzioni cui avrebbe esposto se stesso e la figlia nel caso in cui il tentativo di illecito fosse stato scoperto. L'intervento sanzionatorio è teso anche a tutelare i timonieri, bambini in giovanissima età, da qualunque futura pulsione elusiva dei regolamenti, per loro tramite, da parte di tesserati e società”.
“Non nascondo il profondo dispiacere ed anche il turbamento per essere costretto ad escludere una bambina - conclude il giudice unico -, forse vittima inconsapevole, dalla competizione del Palio Del Golfo, tenuto conto del tempo ed anche dei sacrifici dedicati da Matilde a questa attività sportiva, ma ritengo altresì prioritario e prevalente garantire la piena regolarità della disputa sportiva e l'osservanza del Regolamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News