Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Giugno - ore 22.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Spezia e Cittadella hanno il calendario più difficile

Gli aquilotti si giocano tutto in casa contro il Perugia a fine mese, ma devono trovare punti anche nelle difficili trasferte di Palermo, Lecce e Cosenza. Veneti con un finale thrilling, umbri alle prese con gi scontro diretti.

corsa play-off
Spezia e Cittadella hanno il calendario più difficile

La Spezia - E' questo il mese della verità nella corsa play-off. Sei squadre in lizza per tre posti negli spareggi, sempre che il Verona a partire da questa sera non inizi un tracollo clamoroso. I due estremi del sestetto oggi sono il Pescara, che ha già mezza qualificazione in tasca, e la Cremonese che invece è almeno teoricamente ancora invischiata nella lotta per evitare i play-out. Rimangono della partita perché dopotutto la prima è l'unica a dover ancora spendere la propria giornata di riposo, mentre la seconda ha due scontri diretti che potrebbero farla tornare in corsa contro ogni pronostico. Cittadella, Perugia e Spezia sono nel cuore della competizione, poi c'è l'Ascoli che ha una residua chance solo se batte gli aquilotti domenica prossima.

Calendari a confronto. In quattro giorni, tra il 27 aprile e il 1° maggio, si giocano i due turni chiave per i bianchi. Alla 35^ c'è Spezia-Perugia al Picco che vale mezza stagione, alla 36^ si gioca Perugia-Cittadella mentre mister Marino porta i suoi al Barbera contro il Palermo. Difficile dire quale, prima e dopo, ha il calendario più complicato. I veneti hanno un finale davvero difficile perché, dopo gli umbri, devono vedersela con il Verona fuori casa per poi chiudere all'ultima al Tombolato contro il Palermo. Il Perugia invece chiude contro il Foggia fuori casa e infine ospita la Cremonese che, con buona probabilità, sarà già salva e senza obiettivi ulteriori.

Serve la zampata. Lo Spezia, insieme ai granata, è quello che pare avere il compito più arduo. Intanto dovrà affrontare tre trasferte lunghissime in poche settimane - Cosenza (915 km), Palermo (1.315 km) e Lecce (970 km) - e tutte su campi parecchio complicati. Quelli casalinghi contro Ascoli e Perugia (14 e 27 aprile) sono invece scontri diretti da vincere assolutamente. Infine c'è il Crotone da ospitare alla penultima, con l'ipotesi che la squadra di Stroppa sia ancora alla ricerca dei punti per la salvezza matematica. In ogni caso non pare poter bastare vincere i tre impegni al Picco per raggiungere il traguardo. Servirà almeno un colpaccio esterno per non dover sperare nella classifica avulsa.

Negli contro diretti. Per quel che riguarda gli scontri diretti, i bianchi sono in vantaggio con il Cittadella, sconfitto sia all'andata che al ritorno. Battendo il Perugia, con cui impattò 1-1 al Curi, si troverebbe in vantaggio anche nei confronti degli umbri. Due sconfitte invece contro il Pescara in stagione, perfetta parità con la Cremonese mentre al Del Duca di Ascoli arrivò un secco 3-1, possibilmente da ribaltare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News