Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 23.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Spezia-Cremonese e quel sorteggio che portò al cospetto di Meazza

Nel 1936 un doppio pareggio in Coppa Italia fu deciso dal sorteggio. Aquilotti poi capasci di arrivare fino ai quarti di finale contro l'Ambrosiana Inter.

i precedenti
Spezia-Cremonese e quel sorteggio che portò al cospetto di Meazza

La Spezia - Dagli anni Trenta in poi, con la sola eccezione degli anni Novanta, Spezia e Cremonese si sono sempre incontrate almeno una volta in ogni decennio. Dieci volte in serie B, nove in serie C e una volta in Coppa Italia per quel che riguarda i precedenti allo stadio "Alberto Picco". Relativamente pochi i pareggi in campionato, solo quattro, e poche le partite con tanti gol. L'ultimo fu il 4-2 inflitto dai grigiorossi di Prisciandaro allo Spezia di Alessandrini nel 2004. In campo c'erano Rubini, Rizzo, Corradi (18’st Lizzori ), Bruni, Bordin, Tricarico, Matteassi (24’st Scalzo), Coti, Ligori (8’pt Castelli), Guidetti e Scoponi.

Successo di casa più corposo nel 1949 con il 3-1 in rimonta firmato Costa, Pozzo e Pramaggiore. L'anno dopo ci pensò Frugali a portare a casa i due punti per i bianchi con una rete alla mezz'ora, ma fu un'annata storta per entrambe le squadre poi retrocesse in serie C. Sergio Bertoni mandò in campo Chellini, Mocca, Bertoni II, Pramaggiore, Sgobbi, Macchi, Banci, Baccalini, Reddi, Pozzo e Frugali in quel 19 novembre del 1950. In quella Cremonese giocava peraltro Eraldo Borrini, uno dei "pompieri" scudettati nel 1944 che avrebbe chiuso la carriera proprio all'ombra del Torrazzo.

Tra 1958 e 1960 due successi per 2-0 di fila per i nostri con tutte reti di giocatori importanti in quegli anni: Corti e Castellazzi in un caso, Persenda e Currarini nell'altro. Infine la curiosità di uno Spezia-Cremonese di Coppa Italia edizione 1936/37. Finisce 2-2 al "Picco" il terzo turno che vede entrare in scena gli aquilotti. Finisce 2-2 anche la ripetizione della partita a campo invertito e allora si va con la monetina a decidere chi passa. La sorte bacia lo Spezia, che arriverà fino ai quarti di finale per essere travolto dall'Ambrosiana Inter per 7-1 con gol di un certo Giuseppe Meazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News