Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Ottobre - ore 19.48

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Settant'anni fa si giocava l'ultimo Udinese-Spezia di campionato

i precedenti
Settant'anni fa si giocava l'ultimo Udinese-Spezia di campionato

La Spezia - Lo Spezia aveva appena comprato un ragazzo di origini ghanesi, sconosciuto alla piazza, di nome Emmanuel Gyasi. Erano i giorni a ridosso dell'inizio della Coppa Italia 2016, che metteva davanti l'Udinese al secondo turno. A sorpresa, gli aquilotti si sarebbero imposti per 2-3 grazie al primo gol tra i pro di David Okereke ed il primo assist di Beppe Mastinu. Primi passi nel calcio italiano quella sera anche per Rodrigo De Paul e Seko Fofana da parte friulana.
Per trovare invece un Udinese-Spezia di campionato bisogna tornare addirittura alla serie B 49/50. Sfida in panchina tra Aldo Olivieri, ex campione del mondo 1938, e Luigi Scarabello, ex medaglia d'oro olimpica nel 1936. Finisce 0-0, per i bianchi in campo Lenzi, Uram, Bertoni II, Pramaggiore, Mocca, Bragoni, Reddi, Broccini, Pozzo, Ragazzo ed Evaristo Malavasi, che è il bomber della squadra. Di là invece l'idolo è Stelio Darin, che con 19 reti aiuta a conquistare il secondo posto che significa promozione in serie A. Lo Spezia chiude con un buon sesto posto.

In precedenza si registra un 1-3 del 28 febbraio 1943, sempre in serie B. L'Udinese di Ferenc Molnar, vent'anni prima tecnico dello Spezia, viene travolta dall'attacco delle Tre C: doppietta di Castigliano, accorcia Cozzarin e chiude i conti Costanzo. Questi era andato in rete anche l'anno precedente, ma allora era arrivata una sconfitta per 2-1. In quello Spezia c'erano già alcuni protagonisti del campionato di guerra 1944. L'undici di Cassinelli: Camerario, Persia, Lovagnini, Lucchese, Borrini, Isetto, Costanzo,Borra, Castigliano, Scarpato e Costa.
Ancora una sconfitta era arrivata il 16 marzo 1941, 1-0 firmato da Walter D'Odorico che già all'andata aveva segnato una doppietta. D'Odorico era tornato a giocare a Udine dopo sei anni, ma già nel 1932 una sua rete aveva deciso Udinese-Spezia con il punteggio minimo. Sulla panchina aquilotta c'era Vilmos Wilheim che aveva scelto Strati, Persia, Santillo II, Papini, Santillo I, Bozzo, Marianetti, Busdon, Rossi, Andrei e Cappelli. Infine il primo incrocio, datato 23 novembre 1930 e appannaggio degli ospiti per 1-2, in rete Girino e Zunino per i bianchi di Attilio Maggiani.

UDINESE-SPEZIA, precedenti in campionato:
V 2
P 1
S 3

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News