Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Febbraio - ore 21.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Servono sei giornate a tavoletta e passa la paura

Lo Spezia di Gallo ha numeri simili a quelli del secondo Bjelica, ma dietro si corre più di allora. I fatidici 25 punti alla svolta potrebbero non bastare in questa stagione.

Servono sei giornate a tavoletta e passa la paura

La Spezia - Non era mai stato così basso in classifica lo Spezia nell'era Volpi, neanche nel secondo anno di Nenad Bjelica quando la squadra aveva subito alcune sbandate "storiche". Il diciassettesimo posto dopo 15 partite è un ambito troppo leggero per il clima che inizia farsi invernale, di quelli che non coprono dal vento che inizia a girare da nord. Serve il conforto di un cappotto pesante, come i punti che si giocano da qui alla fine del girone d'andata. Diciotto, per la precisione.
Girare sopra i venticinque punti è, storicamente, una mezza salvezza. Con una recente mezza eccezione: il Vicenza dell'anno scorso, arrivato a 25 punti alla ventunesima e poi retrocesso. La regola però potrebbe non valere quest'anno in cui, rispetto a un anno fa, per adesso sia l'ultimo posto che il 18esimo (il primo play-out) sono tre punti più alti. Insomma, al campionato che non ebbe bisogno di spareggi salvezza a causa del distacco tra le ultime quattro e il resto della ciurma potrebbe seguire quello dello schiacciamento del fondo verso l'alto.
Si direbbe un brutto tempismo per replicare i numeri del secondo anno di Bjelica, quando lo Spezia aveva gli stessi punti, gli stessi gol fatti, 4 gol subiti in più ma anche due posizioni in più in classifica. L'anno prima gli aquilotti del croato avevano toccato l'apice a questo punto del campionato: terzi in classifica, 25 punti fatti e solo 12 gol subiti. Pesano dunque doppio sul cammino di Fabio Gallo le sconfitte contro le "piccole", ovvero Cesena, Ascoli e Ternana. Anche solo un pareggio su questi campi avrebbe garantito oggi una classifica più tranquilla. A dicembre lo Spezia avrà altri due scontri diretti, peraltro consecutivi, contro Foggia (in casa) e Pro Vercelli (fuori); Cremonese e Parma sono invece le big che mancano all'appello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News