Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Giugno - ore 21.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Santopadre ci crede: "Prima o poi toccherà a noi salire in serie A"

conferenza show
Santopadre ci crede: "Prima o poi toccherà a noi salire in serie A"

La Spezia - Tanto ne ghe veno andae. Chissà come si dice in perugino, ma ora sappiamo per certo che anche nel capoluogo umbro la frase ha una sua attestazione storica. Ce lo spiega il presidente del Perugia Massimiliano Santopadre, autore di una conferenza stampa tra le più belle di tutta la stagione cadetta. Rivolta alla sua città, ma interessante per tutti quanti seguano la serie B. Di fatto una dichiarazione di princìpi valida ad ogni latitudine. "Noi ci troviamo a combattere contro tre società retrocesse dalla serie A che prendono rispettivamente 25, 15 e 10 milioni di euro di paracadute e poi altri 6 milioni in media della contribuzione della Lega B - fa il punto il patron - Ci sono poi proprietà con società molto ricche come la Cremonese e lo Spezia. C'è il Brescia, con l'avvento di Cellino. E poi ci sono le società che puntano tutto sulla serie A e che magari se va male rischiano di fallire. Anche contro queste bisogna confrontarsi, sono club che dopano il mercato: offrono tanti soldi, fanno contratti faraonici e magari hanno alle spalle piazze importanti".

Nonostante questo, il presidente rimane fiducioso. "Non ci deve prendere la rassegnazione, quell'aria di sconfitta per cui 'tanto noi non ce la faremo mai' e 'tanto la nostra proprietà è limitata'. E' vero che è molto difficile, soprattutto dopo che la serie A ha elargito dei paracadute così importanti. Ma ogni anno c'è una sorpresa, qualcuno che a dispetto degli investimenti riesce a fare cose importanti. Io dico che toccherà anche a noi... ma bisogna crederci! Non bisogna mai mollare la presa! Credere che i nostri giocatori siano forti!".
Perugia che ha vissuto un'altalena di risultati. "Dopo due anni di partite noiose abbiamo preso un allenatore che fa un calcio propositivo, che tiene la difesa alta e che rischia qualcosa di più. E allora magari prendiamo qualche gol in più. E' inutile sentire che noi non vogliamo salire in serie A. Sono assurdità! Il fatto è che è un obiettivo molto difficile, quasi impossibile. Ma io ci credo fermamente perché so che possiamo fare il grande passo. Inizia un nuovo campionato e si parte da zero. Qualcuno dirà 'ma intanto li perdiamo sempre i play-off'... e allora magari questa è la volta in cui li vinciamo!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News